Meteo: alta pressione a tutta forza, ma cosa succederà nei “Giorni della Merla”?

18 Gennaio 2024, ore 18:56
meteo giorni della merla

L’Italia si prepara ad affrontare una nuova svolta delle condizioni meteorologiche nella prossima settimana, con l’arrivo ormai certo di un’alta pressione che porterà un periodo di stabilità e condizioni climatiche più miti. Questo anticiclone, facilitato nel suo incedere da un ricompattato del vortice polare sull’Europa settentrionale, potrebbe persistere per parecchio tempo sul bacino del Mediterraneo.

Alta pressione persistente 

Una delle principali tendenze meteorologiche degli ultimi aggiornamenti dei modelli è l’ipotesi di un’alta pressione che potrebbe durare ben oltre una settimana, potenzialmente persistendo anche negli ultimi giorni di gennaio, i cosiddetti “giorni della merla”. Tuttavia, è importante sottolineare che questa è una prospettiva molto incerta che richiederà ulteriori monitoraggi nei prossimi giorni.

Stabilità a oltranza e clima mite

Se questa tendenza si confermasse, ciò significherebbe un prolungato periodo di stabilità meteorologica in Italia. Le condizioni sarebbero caratterizzate da cieli generalmente sereni o poco nuvolosi e temperature miti. Il clima mite potrebbe facilmente portare a temperature superiori alla media stagionale, creando un ambiente piacevole ma di certo non consono al periodo dell’anno in cui ci troviamo.

Possibile raffreddamento verso la fine del mese

Tuttavia, è importante notare che, nonostante questa prospettiva di stabilità e mitezza prolungata, esiste anche la possibilità di un raffreddamento verso la fine del mese. Secondo recenti proiezioni dei modelli, correnti più fresche settentrionali legate a una massa d’aria fredda in formazione sull’est europeo potrebbero fare il loro ritorno sull’Italia, ma questo è ancora un aspetto molto incerto e lontano nel futuro previsionale.

Una tendenza da monitorare

In sintesi, mentre c’è l’ipotesi di un periodo prolungato di alta pressione che potrebbe estendersi oltre una settimana e coinvolgere anche i “giorni della merla” di fine gennaio, questa è una tendenza che va monitorata attentamente. La meteorologia è nota per la sua variabilità e, anche se questa prospettiva sembra la più probabile al momento, è ancora troppo presto per fare previsioni dettagliate per quella data. Si consiglia di seguire gli aggiornamenti meteorologici nei prossimi giorni per avere una comprensione più precisa di come si evolverà la situazione.