Home > Previsioni Meteo > Meteo a lungo termine > Meteo: l’Inverno va KO con l’anticiclone Africano

Meteo: l’Inverno va KO con l’anticiclone Africano

22 Gennaio 2024, ore 16:12
meteo inverno ko

Consolidamento dell’Alta Pressione e clima mite

L’Italia sta sperimentando un significativo rinvigorimento dell’alta pressione, indicativo di un periodo climatico insolitamente stabile e temperato. Il merito è come al solito dell’anticiclone sub-tropicale africano, che nei prossimi giorni si “impadronirà” non solo della nostra penisola ma di tutta l’area mediterranea, convogliano aria molto mite dai quadranti sud-occidentali. Questo comporterà una crescita delle temperature, che soprattutto da metà settimana in poi si porteranno ampiamente sopra la media.

L’incremento termico sarà più accentuato nelle regioni centro-meridionali, in particolare sul lato tirrenico, e nelle zone elevate. Nonostante la previsione di brezze fresche lungo le coste adriatiche, il quadro generale rimarrà caratterizzato da un clima ben più mite del normale, con anomalie termiche superiori anche ai 4-5 gradi.

Tendenze meteo a lungo termine

Gli ultimi aggiornamenti dei principali modelli meteo confermano una persistente prevalenza dell’alta pressione, con previsioni che la estendono addirittura fino alla fine di gennaio.

Potrebbe interessarti anche:

Le proiezioni suggeriscono che l’alta pressione potrebbe influenzare anche i tradizionali “Giorni della Merla”, e addirittura persistere fino ai primi di febbraio. Questa prospettiva, tuttavia, necessita di ulteriori analisi e conferme attraverso i prossimi aggiornamenti meteorologici.

A ogni modo l’inverno sembra destinato ad andare KO per effetto di questo anticiclone sub-tropicale estremamente invadente. Per altro proprio in un periodo, i Giorni della Merla appunto, che dovrebbe essere fra i più freddi dell’anno.

Speranze di cambiamento

Ci si augura che febbraio riesca a portare un cambiamento, con un ritorno di condizioni meteorologiche quanto meno favorevoli a piogge e nevicate sulle nostre montagne. Purtroppo le previsioni ci dicono che queste precipitazioni sembrano improbabili almeno per i prossimi 7-10 giorni, mantenendo così la tendenza di un inverno mite e asciutto.

In sintesi, l’Italia si trova di fronte a una situazione climatica straordinaria, in cui l’alta pressione sta determinando condizioni meteorologiche atipiche per il periodo. Questo scenario potrebbe protrarsi in maniera preoccupante fino alla di Gennaio se non oltre, infliggendo un duro colpo all’inverno.