California: tempesta si abbatte su Los Angeles e altre zone del paese, colate di fango a Beverly Hills

5 Febbraio 2024, ore 20:48
california

Una pesante ondata di maltempo, la seconda in pochi giorni, si sta abbattendo nelle ultime ore in California, colpendo in particolar modo l’area della California, dove si registrano forti disagi e numerose criticità.

La tempesta, attiva da questa mattina, ha causato black-out in centinaia di migliaia di case e aziende in California, causato piogge torrenziali, frane, inondazioni e nevicate localmente abbondanti in montagna.

Il maltempo più severo i è concentrato sulla zona di Los Angeles, dove 1,4 milioni di persone erano sotto un avviso di inondazione improvvisa, inclusi i quartieri Hollywood Hills e Beverly Hills. Secondo le ultime informazioni, una colata di fango e detriti ha causato danni significativi a diverse case sulle colline di Beverly Hills. Anche se nessuno è rimasto intrappolato, circa 10 persone sono state sfollate, ha dichiarato il Dipartimento dei Vigili del Fuoco.

Los Angeles è stata colpita già nella giornata di ieri da piogge torrenziali che hanno fatto registrare più di 4 pollici (oltre 100 mm) di accumulo pluviometrico, un record giornaliero per la metropoli californiana. È stata infatti la giornata più piovosa degli ultimi 20 anni, superando la media per il mese di febbraio.

A San Diego, il sindaco Todd Gloria ha emesso un avviso di evacuazione per alcune zone in seguito al rischio di allagamenti. Alcune aree al di fuori della città hanno registrato fino a 7 pollici di pioggia negli ultimi due giorni. Allagamenti e piccole frane sono stati segnalati anche a Santa Monica, West Hollywood, Malibu.

Questa forte ondata di maltempo è causata da quella che gli americani definiscono “atmospheric river”, l’equivalente di un fiume atmosferico, che provoca solitamente forti piogge e nevicate nell’Ovest degli Stati Uniti.

Il maltempo ha colpito duro anche altre zone della California: a Yuba City, a 40 miglia a nord di Sacramento, un uomo è stato ucciso quando un albero di sequoia è caduto su di lui a causa delle forti raffiche di vento.

Nell’area di San Francisco, venti distruttivi hanno causato gravi danni abbattendo alberi, linee elettriche e danneggiando abitazioni. Una raffica di vento da 102 mph (circa 160 km/h) è stata registrata nell’area della Baia di San Francisco.

Avvisi meteo sono stati emessi anche per Arizona e Nevada meridionale a causa della minaccia di forti piogge e inondazioni. Le stime parlano in tutta la California di oltre 600.000 case e aziende senza corrente elettrica nella sola giornata di oggi, Lunedì 5 Febbraio.