Home > Previsioni Meteo > Meteo a lungo termine > Previsioni Meteo: settimana prossima turbolenta, si risveglia l’Inverno

Previsioni Meteo: settimana prossima turbolenta, si risveglia l’Inverno

16 Febbraio 2024, ore 22:01
meteo prossima settimana turbolenta

Dopo un periodo prolungato di stabilità climatica, dominato da un anticiclone che ha tenuto il bacino del Mediterraneo sotto una campana di vetro, la seconda metà di febbraio sembra pronta a virare verso un clima decisamente più movimentato e conforme alla stagione invernale. La quiete meteorologica, che ha caratterizzato le ultime settimane, è destinata a essere interrotta da un cambiamento significativo delle condizioni atmosferiche.

Primi segni di cambiamento

Una prima perturbazione è in agguato all’inizio della prossima settimana, promettendo di rompere l’equilibrio barico soprattutto nelle regioni centro-meridionali dell’Italia. Si prevedono piogge e temporali sparsi tra lunedì e martedì, con la possibilità di ulteriori fenomeni metereologici anche mercoledì, soprattutto nell’estremo sud, prima di un generale ma breve miglioramento. Tuttavia, il vero protagonista della settimana sarà un marcato peggioramento delle condizioni meteorologiche nella seconda metà.

Un peggioramento più organizzato

Questo peggioramento avrà origine da una vasta saccatura nord-atlantica, alimentata da correnti di aria artico-marittima, che si abbasserà verso il Mediterraneo, innescando la formazione di una profonda circolazione depressionaria. Tale configurazione è prevista per venerdì 23 febbraio e potrebbe dar luogo a un deterioramento intenso e probabilmente prolungato delle condizioni meteo. Questa volta, anche il nord Italia verrà coinvolto, con piogge e nevicate previste sulle Alpi a quote montuose non eccessivamente elevate, e un generale calo delle temperature che inizierà dal nord e dovrebbe estendersi gradualmente a tutta Italia.

È importante sottolineare che queste previsioni necessitano di essere confermate man mano che ci avviciniamo all’evento. La meteorologia, infatti, è una scienza che si basa su modelli e previsioni che possono evolvere nel tempo. Pertanto, sarà fondamentale seguire gli aggiornamenti nei giorni a venire per avere un quadro più chiaro della situazione.

Ritorno a un clima invernale

La prospettiva di un ritorno a un meteo più dinamico e invernale, dopo un periodo di condizioni meteo eccezionalmente mite, rappresenta una svolta significativa. Questo cambio di scenario non solo riconduce il clima entro i parametri stagionali più tipici dell’inverno, ma offre anche un promemoria della variabilità e imprevedibilità del tempo. Mentre ci avviciniamo alla fine di febbraio, l’instaurarsi di condizioni più fredde e perturbate segna un ritorno gradito per molti agli scenari invernali, fatti di piogge abbondanti e paesaggi innevati, che sono mancati per gran parte dell’inverno, finora eccezionalmente mite e siccitoso.