Home > Previsioni Meteo > Meteo a lungo termine > Previsioni meteo: ondata di maltempo in arrivo, piogge e forti temporali

Previsioni meteo: ondata di maltempo in arrivo, piogge e forti temporali

21 Febbraio 2024, ore 20:55
meteo piogge temporali

Il meteo in Italia sta per subire una radicale trasformazione dopo un periodo di relativa stabilità dovuto al ritorno dell’alta pressione. Questa fase sta per concludersi, lasciando spazio a un tempo fortemente instabile e perturbato. La causa principale di questo cambiamento è l’arrivo sul bacino del Mediterraneo di una saccatura proveniente dal Nord Atlantico, che porterà alla formazione di una circolazione depressionaria ben organizzate sulle acque del Mar Mediterraneo.

Il maltempo è previsto iniziare da domani, giovedì 22, interessando inizialmente il Nord Italia. La giornata vedrà un peggioramento progressivo delle condizioni atmosferiche, con un aumento della nuvolosità e delle precipitazioni che diventeranno via via più intense, soprattutto nelle zone alpine e nel nord-ovest. Le precipitazioni assumeranno carattere nevoso sulle Alpi a quote superiori ai 1000-1200 metri, portando finalmente nevicate abbondanti dopo settimane di estrema siccità.

Il culmine del maltempo si avrà venerdì 23, con un peggioramento diffuso delle condizioni meteorologiche al centro-nord e successivamente sul Centro tirrenico, in Umbria e fino in Campania verso sera. Al nord-est, in particolare nel Triveneto, si prevedono fenomeni persistenti che potrebbero causare allagamenti e altre criticità. Anche le regioni tirreniche centrali, come il Lazio e la Toscana, potrebbero sperimentare fenomeni intensi o violenti, con possibili fulminazioni e raffiche di vento. Mentre il nord-ovest vedrà qualche apertura, le zone adriatiche e gran parte del Sud rimarranno asciutte. Nonostante le correnti meridionali, le temperature rimarranno piuttosto miti, raggiungendo i 16-18 gradi al Sud e nelle regioni adriatiche.

Sabato, il vortice depressionario si sposterà verso il Sud, portando maltempo diffuso, piogge e temporali anche intensi in Sicilia, Calabria e Puglia, particolarmente nella seconda parte della giornata. L’instabilità interesserà anche altre zone d’Italia, ma si prevedono condizioni migliori sulle Adriatiche centrali, con alternanza di sole e nuvole. Persisterà una ventilazione sostenuta al centro-sud, con venti dai quadranti meridionali e occidentali.

Domenica, si prevede che la bassa pressione si posizioni sull’area ionica, portando il maltempo principalmente al Sud Italia, con fenomeni intensi e possibili criticità idrogeologiche in Calabria, Sicilia, Puglia e Lucania. Al centro e al nord, il tempo sarà più clemente, con nubi e schiarite e piogge occasionali ma generalmente di lieve entità, mentre sulle Alpi si prevedono nevicate deboli/moderate con quota neve in abbassamento sotto i 1000 metri. Le temperature tenderanno a diminuire al Sud.

La tendenza a lungo termine indica che il maltempo potrebbe persistere anche all’inizio della prossima settimana, con l’arrivo probabile di una nuova perturbazione atlantica che porterà piogge e temporali diffusi. È consigliabile seguire gli aggiornamenti per restare informati sulle evoluzioni future.