Home > Previsioni Meteo > Meteo a breve termine > Tempesta in arrivo sull’Italia: piogge, temporali, neve e venti di burrasca, ecco l’avviso dell’Aeronautica

Tempesta in arrivo sull’Italia: piogge, temporali, neve e venti di burrasca, ecco l’avviso dell’Aeronautica

9 Marzo 2024, ore 13:08
avviso aeronautica militare

Una intensa ondata di maltempo è in arrivo sulla penisola italiana, con effetti che si faranno sentire principalmente a partire da domani, 10 marzo. L’avviso emesso dall’Aeronautica Militare italiana prevede una serie di fenomeni meteorologici intensi che coinvolgeranno diverse regioni del Paese. Previsti venti forti, piogge, temporali e nevicate abbondanti. 

Le previsioni dell’Aeronautica Militare

Già nel pomeriggio di oggi, sabato 9 marzo 2024, sono attesi venti forti meridionali con raffiche fino a burrasca forte in Sicilia, estendendosi anche alla Calabria dalla sera. Lungo le coste esposte sono previste mareggiate.

Tuttavia, è soprattutto domani, domenica 10 marzo 2024, che ci si aspetta il colpo più duro della fase di maltempo. Dalle prime ore del mattino e per le successive 18 ore, sono previste precipitazioni diffuse e intense, con prevalenza di rovesci, nelle regioni del Piemonte, Liguria, Lombardia ed Emilia-Romagna occidentale. Nel pomeriggio, ci si aspetta che questo fenomeno si estenda anche al Veneto e al Friuli-Venezia Giulia.

Le Alpi occidentali saranno interessate da abbondanti nevicate generalmente oltre gli 800/900 metri, con locali episodi fino a 500 metri nella zona del Cuneese al mattino e oltre i 900/1000 metri sulle Alpi e Prealpi di Lombardia e Trentino-Alto Adige.

La Toscana, invece, sarà colpita da precipitazioni intense e abbondanti, caratterizzate da rovesci o temporali, nelle successive 18/24 ore.

I venti forti meridionali con raffiche fino a burrasca colpiranno la Puglia per le prossime 24 ore, mentre sulla Liguria si prevedono condizioni di burrasca per le successive 12 ore. Basilicata, Campania, Molise, Abruzzo, Lazio, Umbria e Toscana saranno interessate da venti forti nelle successive 18 ore, con particolare riferimento alle coste e alle aree appenniniche. Ancora una volta, lungo le coste esposte sono attese mareggiate.

Questa ondata di maltempo è associata all’arrivo del ciclone denominato Monica, il cui impatto si farà sentire in molte parti della penisola italiana. È consigliabile prestare attenzione alle comunicazioni ufficiali delle autorità locali e prendere le precauzioni necessarie per fronteggiare la tempesta.