Home > Aggiornamenti meteo > Previsioni meteo: sorpresa CALDA in vista? ecco le ultime

Previsioni meteo: sorpresa CALDA in vista? ecco le ultime

14 Marzo 2024, ore 22:21
meteo calde sorprese

L’incipit della primavera astronomica si annuncia con caratteristiche piuttosto insolite, segnate dal ritorno dell’ormai noto anticiclone di matrice nordafricana. La domanda sorge spontanea: si concretizzerà veramente una fase più calda del solito? Esaminiamo con attenzione le previsioni dei centri meteorologici per i giorni avvenire, ponendo un occhio di riguardo alla settimana che inaugura la primavera astronomica.

Al momento, la situazione climatica è dominata da una condizione di stabilità estesa a gran parte del territorio nazionale, dovuta alla riaffermazione dell’alta pressione delle Azzorre; nonostante ciò, si prevedono alcune incertezze atmosferiche nei prossimi giorni, che potrebbero tradursi in precipitazioni e fenomeni temporaleschi (generalmente di debole entità), interessando in particolar modo il Triveneto e le regioni del centro Italia.

Con l’avvicinarsi della data che segna l’equinozio di primavera, ovvero il 20 marzo, si potrebbe assistere al transito di una perturbazione di breve durata, accompagnata da modeste piogge nelle regioni centrali e meridionali. Un fenomeno che non si preannuncia di grande impatto, ma che potrebbe comunque portare con sé correnti più fresche e instabili di origine atlantica, le quali serviranno a evidenziare la fragilità dell’anticiclone che, fino a quel momento, avrà garantito un clima più mite e soleggiato.

Il vero e inatteso cambiamento si prospetta nel periodo compreso tra il 22 e il 25 marzo, quando una marcata depressione di natura nord atlantica potrebbe staccarsi dal flusso principale e posizionarsi tra il Mediterraneo occidentale, il Marocco e l’Algeria. Questa configurazione barica dovrebbe favorire l’afflusso di masse d’aria notevolmente più calde di estrazione subtropicale, provenienti direttamente dalle zone orientali dell’Algeria verso la nostra penisola, determinando così un marcato e inusuale rialzo termico, che potrebbe sovrastare le medie stagionali tipiche di questo periodo dell’anno.

Le ultime analisi fornite dal modello meteo statunitense GFS, e ancor più quelle del modello europeo ECMWF, anticipano un considerevole aumento delle temperature a partire dal prossimo fine settimana, in particolare nei giorni del 22-24 marzo. Tali correnti calde meridionali potrebbero condurre i termometri a segnare valori sorprendentemente alti, potenzialmente superiori ai 26-27 °C, soprattutto nelle due principali isole italiane e in modo ancora più marcato in Sardegna.

Potremmo quindi per assaporare un anticipo di clima tipicamente estivo, con temperature che ricordano più la fine della primavera che il suo inizio, specialmente al Centro-Sud. Attenzione però, si tratta di una tendenza previsionale che necessita di conferme nei giorni a venire. Seguiteci!