Home > Previsioni Meteo > Meteo a breve termine > Meteo: imminente forte ondata di maltempo, ecco le aree più colpite

Meteo: imminente forte ondata di maltempo, ecco le aree più colpite

25 Marzo 2024, ore 14:22
meteo peggioramento

L’Italia si prepara ad affrontare un’imminente fase di maltempo, con una perturbazione di origine atlantica in arrivo che promette di portare instabilità e precipitazioni su gran parte del territorio nazionale. Questa fase perturbata si svilupperà fra domani 26 e mercoledì 27 marzo, con possibili effetti fino a giovedì 28. Vediamo nel dettaglio la fase clou di questo peggioramento.

Martedì 26 marzo, la giornata si preannuncia instabile, con una copertura nuvolosa diffusa che interesserà quasi tutta la penisola. Le piogge, che interesseranno la penisola da nord a sud, saranno più moderate e diffuse sulle regioni del Centro-Nord. Tuttavia, nel corso del pomeriggio e della serata, si prevede un miglioramento a partire dalle Isole Maggiori e poi esteso verso il resto del Sud, con ampie schiarite. Al contrario, il Nord continuerà a essere interessato da precipitazioni.

I venti di Scirocco saranno particolarmente forti nel meridione, soprattutto in Puglia, dove si avrà un clima mite. Temperature in calo invece al Nord: qui si prevede anche il ritorno della neve sulle Alpi a quote superiori ai 900-1000 metri, mentre sugli Appennini la neve si limiterà alle vette più alte, oltre i 2000 metri. Nonostante non si attendano fenomeni estremamente intensi, è possibile che alcuni forti temporali colpiscano l’area tirrenica, in particolare la Toscana, e che piogge più abbondanti cadano sul Nord-Ovest, specialmente nella seconda parte della giornata, con il rischio di locali allagamenti o smottamenti.

Mercoledì 27 marzo, l’ondata di maltempo continuerà a interessare gran parte dell’Italia con un secondo impulso instabile che muoverà da ovest verso est attraversando un po’ tutta la penisola. Sono previste piogge e temporali frequenti e, questa volta, anche di forte intensità, soprattutto sulle regioni tirreniche e nel Nord-Est. Le precipitazioni potrebbero diventare così abbondanti da creare criticità idro-geologiche locali, in particolare nel Triveneto, dove si attendono anche 80-100 mm di pioggia o quantitativi superiori. Si raccomanda attenzione anche ai venti forti che si intensificheranno su tutto il Centro-Sud, con raffiche che potrebbero raggiungere gli 80-100 km/h di libeccio e scirocco, causando conseguenti mareggiate.

Per rimanere aggiornati sull’evoluzione delle condizioni meteorologiche nei giorni successivi, inclusa la Pasqua, vi invitiamo a seguire gli aggiornamenti successivi.