Home > Aggiornamenti meteo > E’ in arrivo CALDO ANOMALO per Pasqua e Pasquetta su alcune regioni

E’ in arrivo CALDO ANOMALO per Pasqua e Pasquetta su alcune regioni

26 Marzo 2024, ore 13:27
meteo caldo anomalo

Arrivo del caldo con l’Anticiclone Africano

Le aspettative sulle condizioni climatiche per la fine del mese di marzo e l’avvio del mese di aprile sembrano ora essere delineate con chiarezza, disegnando un quadro in cui il protagonista è l’anticiclone africano, che con le sue correnti calde darà il via a un periodo con temperature ben più alte della norma. Se inizialmente l’Italia vedrà un peggioramento del tempo, con un imponente ciclone che influenzerà il Mediterraneo, si ha la certezza che da venerdì 29 marzo il calore inizierà a far sentire la sua presenza, in particolar modo nelle regioni meridionali e centrali della penisola.

Le condizioni atmosferiche, attualmente caratterizzate da nubi, precipitazioni e locali forti temporali, volgeranno verso un netto cambiamento: il cielo tornerà terso su gran parte del territorio nazionale a partire da venerdì, favorendo un incremento rapido e marcato delle temperature che supereranno le medie stagionali. La situazione che si profila parla di un caldo inusuale per il periodo, con previsioni che vedono la possibilità concreta di toccare i 25/27°C in molte località dell’Italia centro-meridionale durante i giorni di Pasqua e Pasquetta.

Assaggio quasi estivo al Meridione

Lo scenario si mostra ancor più sorprendente nel meridione, dove su regioni come la Calabria e la Sicilia, si prevede l’arrivo di isoterme che ricordano la stagione estiva. Stiamo parlando di valori attorno ai 18/20°C a 1500 metri di quota, temperature tipiche di ondate di calore moderate o intense che di solito si riscontrano nel pieno dell’estate. Conseguentemente, le temperature al livello del mare si impenneranno, sfiorando o localmente raggiungendo i 30°C nelle zone interne di Sicilia e Calabria, come pure in Puglia, in particolare nel foggiano. Non si escludono picchi ancor più elevati nell’estremo sud, in particolare nelle zone interne della provincia di Catania, dove non è raro che si verifichino simili fenomeni termici durante le irruzioni calde estive.

Questi flussi di aria calda di origine subtropicale, provenienti dall’Algeria, sono la diretta conseguenza dell’ondata di maltempo associata ad aria più fresca e instabile che interesserà la penisola iberica e il nord-ovest dell’Africa. Marginalmente questa area instabile potrebbe influenzare anche il settentrione italiano, che, secondo le ultime previsioni, dovrebbe assistere a una Pasquetta alquanto movimentata, segnata da abbondanti piogge e temporali. In questo modo, l’Italia si dividerà in due fra Pasqua e Pasquetta: il nord (in particolare il nord-ovest) dovrà far i conti con un clima instabile e burrascoso, mentre il sud sarà caratterizzato da un clima eccezionalmente caldo, accompagnato da un tipico vento di scirocco.