Home > Previsioni Meteo > Meteo: caldo per giorni, poi scenari pesanti

Meteo: caldo per giorni, poi scenari pesanti

Rischio temporali e grandine dopo il caldo anomalo!

3 Aprile 2024, ore 11:32
meteo brutte sorprese dopo caldo anomalo

Il mese di Aprile potrebbe confermarsi un mese particolarmente dinamico e turbolento, caratterizzato da frequenti ondate di caldo, improvvise ondate di maltempo con temporali molto intensi. È proprio questo il responso dei principali centri di calcolo che nelle recenti simulazioni modellistiche ci propongono scenari decisamente clamorosi per le prossime due settimane.

Torna il caldo africano

Già da questo fine settimana cominceremo a percepire condizioni meteo tipicamente tardo primaverili, se non addirittura estive, da nord a sud, a causa di un vasto e potente campo di alta pressione alimentato ad aria calda subtropicale. Questo anticiclone raggiungerà addirittura l’Europa centro orientale, determinando anomalie di temperatura davvero enormi per il periodo, tanto che su alcune città delle vaste pianure europee potremmo raggiungere o superare i 30°C.

Anche l’avvio della prossima settimana in Italia sarà molto stabile con poco vento e giornate belle e soleggiate con temperature localmente vicine ai 30 ° soprattutto al sud e le isole maggiori. Le incertezze, tuttavia, aumentano per quanto riguarda il periodo tra il 10 e il 15 Aprile. Attorno a questa data ci sono due strade percorsi dai principali centri di calcolo: o il proseguimento dell’ondata di caldo con temperature superiori ai 30 ° su diverse città della nostra penisola, oppure l’arrivo di un’ondata di maltempo dal Nord Atlantico che entrando in contrasto con la calura accumulatasi nei giorni precedenti, potrebbe dar luogo a violenti temporali a partire dal nord Italia.

Rischio temporali?

Tutto dipenderà dalla traiettoria che assumerà una perturbazione atlantica diretta sul Mediterraneo. Se questa perturbazione dovesse muoversi tra la Spagna e le Baleari, andrebbe a rafforzare la pressione su tutta Italia e addirittura causerebbe un’ulteriore aumento delle temperature nel corso della prossima settimana. Al contrario, se questa perturbazione dovesse pian piano muoversi verso est, andrebbe a causare un peggioramento notevole del tempo su tutto il nord e le regioni tirreniche, con piogge e violenti temporali, anche con rischio di grandine di grosse dimensioni, considerando che l’energia in gioco sarà decisamente elevata.

Saranno necessari ulteriori approfondimenti meteo nei prossimi giorni per capire effettivamente la traiettoria di questa perturbazione che andrà ovviamente a influire sulle previsioni meteo in Italia.