Home > Previsioni Meteo > Meteo a medio termine > Previsioni meteo: in arrivo l’Anticiclone Africano, ma non sarà come Pasqua

Previsioni meteo: in arrivo l’Anticiclone Africano, ma non sarà come Pasqua

3 Aprile 2024, ore 18:48
meteo caldo

Il cambiamento climatico del weekend: l’anticiclone africano si intensifica

Le ultime proiezioni meteorologiche delineano uno scenario per questo Aprile a dir poco sorprendente, con l’arrivo di un clima più tipico di Giugno e non del mese di Aprile, peraltro appena cominciato. Ancora una volta infatti ci apprestiamo a vivere giornate con valori termici che si distaccano considerevolmente dalle medie stagionali.

A partire da questo venerdì, l’influsso dell’alta pressione di matrice subtropicale inizierà a farsi sentire, dirigendosi verso l’Italia e l’Europa centrale. Registreremo un innalzamento delle temperatura, che potrebbe superare i 23-24 gradi in molte località. Il picco di questa ondata di calore arriverà nel fine settimana e all’inizio della settimana prossima, quando l’anticiclone si estenderà su gran parte dell’Europa centrale e del Mediterraneo, donando giornate dall’aspetto quasi estivo, con valori termici decisamente oltre la norma, in alcuni casi persino prossimi ai 30 gradi.

Calore insolito e atmosfera da piena estate

Al contrario dell’episodio caldo che ha coinvolto le regioni meridionali durante i giorni di Pasqua e Pasquetta, stavolta ci troveremo di fronte a un sistema anticiclonico caratterizzato da maggiore stabilità, non accompagnato da quei venti forti di scirocco che avevano contraddistinto le vacanze pasquali. Il cielo si presenterà prevalentemente limpido o lievemente nuvoloso, con la possibilità di una velatura causata da polveri sahariane in arrivo dal deserto del Sahara. Non è da escludere che le isole maggiori, così come alcune aree interne del centro e del sud della penisola, possano sperimentare valori termici prossimi ai 30 gradi, in particolare tra domenica e martedì della prossima settimana.

Il quadro che emerge suggerisce che l’anticiclone potrebbe essere una presenza costante fino alla metà del mese di Aprile, in virtù del posizionamento di una depressione nel Mar Mediterraneo occidentale, tra la Spagna e le Isole Baleari. Questa configurazione barica potrebbe accentuare la pressione atmosferica sull’Italia, favorendo l’ingresso di correnti calde provenienti direttamente dal deserto libico. Tuttavia, la traiettoria definitiva di questa depressione resta ancora una variabile incerta, e a seconda dei suoi movimenti verso est, si potrebbe assistere a un deterioramento delle condizioni meteorologiche, specificamente nelle regioni centro-settentrionali del Paese, non prima però del 10 di Aprile. Fino ad allora saranno sole e caldo a dominare la scena.