Home > Previsioni Meteo > Meteo a lungo termine > Previsioni meteo: alta pressione e caldo fino a metà mese, poi impulso fresco e instabile?

Previsioni meteo: alta pressione e caldo fino a metà mese, poi impulso fresco e instabile?

8 Aprile 2024, ore 19:04
meteo impulso freddo

L’Italia si appresta ad affrontare un cambio repentino delle condizioni meteorologiche nei prossimi giorni. Già da domani, una perturbazione proveniente dall’Atlantico si abbatterà sul nostro Paese, influenzando in particolar modo il centro-nord con un importante guasto del tempo. Tuttavia, gli amanti del bel tempo potranno tirare un sospiro di sollievo poiché queste condizioni avverse saranno solo di breve durata.

Da Giovedì 11, infatti, è previsto un netto miglioramento del clima. Le mappe meteorologiche indicano l’arrivo di un nuovo campo di alta pressione, il quale porterà con sé non solo cieli sereni, ma anche aria più calda. Questo significa che, a partire da Venerdì 12, assisteremo a un progressivo rialzo delle temperature su tutto il territorio nazionale, con valori che supereranno la media stagionale.

Durante il fine settimana, il termometro dovrebbe assestarsi fra i 23-28 gradi nelle ore più calde della giornata in molte località italiane e, in alcune zone interne, si potrebbero sfiorare i 30 gradi. Non una buona notizia dato che parliamo di temperature ben al di sopra delle medie del periodo.

Secondo le previsioni, questo pattern di alta pressione subtropicale dovrebbe mantenere la sua presa sul Paese almeno fino all’inizio della settimana successiva. Tuttavia, intorno al 15-16 aprile, il modello di previsione americano GFS suggerisce la possibilità di un nuovo cambiamento. Una ondulazione fresca e instabile nord-atlantica potrebbe infatti interrompere il dominio anticiclonico, portando un peggioramento del tempo.

meteo fresco metà aprile

Modello Gfs: possibile veloce incursione fredda e instabile subito dopo metà mese

Entità e durata di questa perturbazione sono ancora tutte da verificare. Se le prospettive elaborate dall’ultimo aggiornamento del modello GFS dovessero concretizzarsi, ci potremmo aspettare una fase temporalesca, in particolare al nord e sulle regioni affacciate sull’Adriatico. Questo fronte instabile potrebbe provocare anche un calo termico significativo, a causa dell’afflusso di aria più fresca da nord in coda al fronte instabile.

In conclusione, il proseguo di aprile potrebbe essere caratterizzato in gran parte dall’alta pressione che garantirà periodi di stabilità climatica e caldo sopra la media, intervallati da incursioni instabili e flessioni termiche che dovrebbero comunque risultare di breve durata.