Home > Notizie extra > Emilia Romagna: violenta esplosione in centrale elettrica di Bargi: bilancio drammatico, morti e dispersi

Emilia Romagna: violenta esplosione in centrale elettrica di Bargi: bilancio drammatico, morti e dispersi

9 Aprile 2024, ore 18:36
esplosione bologna

Emilia Romagna, 9 aprile 2024 – Oggi pomeriggio si è verificata una tragedia nel cuore dell’Appennino bolognese, con un’esplosione alla centrale elettrica di Bargi, situata nel bacino di Suviana. Le prime notizie indicano tre vittime, tre feriti e sei dispersi, mentre le operazioni di ricerca e soccorso sono in corso. Il bilancio dunque è destinato probabilmente ad aggravarsi col passare delle ore.

L’incidente ha avuto luogo nel sotterraneo della centrale elettrica, a circa 30 metri di profondità. Le autorità locali, compresi vigili del fuoco, sommozzatori, carabinieri e polizia locale, sono attualmente impegnate nelle operazioni di ricerca dei dispersi.

La centrale di Bargi, una delle due centrali che regolano il bacino di Suviana e la più potente dell’Emilia Romagna, era oggetto di lavori di manutenzione al momento dell’incidente, come dichiarato dal prefetto di Bologna, Attilio Visconti.

Il comandante dei pompieri di Bologna, Calogero Turturici, ha sottolineato le difficoltà incontrate nell’accesso al luogo dell’esplosione a causa del fumo e dei locali sommersi. Dalle prime analisi, un trasformatore all’interno della centrale sembra essere stato il punto focale dell’incidente.

Le operazioni di soccorso e di ricerca dei dispersi proseguono senza sosta, mentre la comunità locale resta sconvolta da questo tragico evento. Si attendono ulteriori aggiornamenti sulle cause dell’esplosione e sulle eventuali conseguenze per l’area circostante.