Home > Aggiornamenti meteo > Meteo: goccia fredda in arrivo, temporali e calo termico. Ecco le regioni coinvolte.

Meteo: goccia fredda in arrivo, temporali e calo termico. Ecco le regioni coinvolte.

9 Aprile 2024, ore 10:27
meteo temporali calo termico

La recente espansione dell’anticiclone sub-tropicale che ha abbracciato l’Italia regalandoci giornate soleggiate e un’atmosfera quasi estiva, con alcune zone che hanno persino toccato soglie termiche vicine ai 30 gradi, sta per cedere il passo a uno scenario meteorologico decisamente più movimentato che vede l’ingresso di una perturbazione associata a marcata instabilità e aria più fresca.

L’arrivo di un vortice instabile, che si isolerà separandosi dal principale flusso perturbato, darà vita a un marcato guasto del tempo fra martedì 9 e mercoledì 10 Aprile. In questo lasso temporale assisteremo a fenomeni quali piogge e temporali, che si abbatteranno con maggior vigore sulle regioni del Nord e, in maniera più sporadica, su porzioni del Centro. Per quanto riguarda il Sud, i fenomeni saranno quasi del tutto assenti, limitandosi a un incremento della copertura nuvolosa e a una leggera flessione delle temperature prevista nella metà della settimana. Procediamo ora ad analizzare con maggiore dettaglio quanto ci attende nei prossimi due giorni e quali saranno le località più esposte a questa ondata di maltempo.

Martedì 9 aprile, l’approccio della perturbazione si manifesterà con un graduale deterioramento delle condizioni meteorologiche sul Nordovest. Dalle prime ore del pomeriggio inizieremo a notare precipitazioni estese, che si intensificheranno nel corso della serata, interessando in special modo Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia e a tratti la Liguria. Non si escludono episodi temporaleschi, sia nelle aree montuose che nelle pianure centro-occidentali. Mentre nel Nordest le piogge giungeranno solo nella parte conclusiva di giornata. Al Centro, le nubi diventeranno progressivamente più diffuse, tuttavia senza dar luogo a precipitazioni di rilievo, mentre il Meridione continuerà a godere di un tempo più soleggiato. Le temperature inizieranno a calare al Nordovest, mentre nel Centro e nel Sud i valori, seppur con un modesto decremento, si manterranno su livelli ancora relativamente alti, oscillando intorno a 25-26 gradi. Dunque ancora caldo anomalo per il periodo.

Mercoledì 10 aprile, il centro della bassa pressione si posizionerà in prossimità della Sardegna, alimentando ancora forte instabilità prevalentemente al Centro-Nord. La giornata sarà caratterizzata da piogge diffuse sulle regioni settentrionali, con temporali frequenti e talvolta associati a grandinate, in particolar modo nelle zone di Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna. Un graduale miglioramento si prospetta per la fine del pomeriggio, quando avanzeranno schiarite dalle Alpi verso le pianure. Anche il Centro sarà scenario di turbolenze atmosferiche, soprattutto su Toscana, Umbria, Lazio e, tra la sera e la notte, sulle coste adriatiche centrali. Nelle altre regioni, invece, la tendenza sarà verso una maggiore stabilità, con cieli più ingrigiti o velati, ma privi di precipitazioni di particolare entità. Il calo delle temperature, provocato dall’ingresso di correnti più fredde di matrice atlantica, si propagherà anche verso il Centro-Sud della penisola, portando i valori più vicini alla media.

Superata questa fase di instabilità atmosferica, si prevede che l’alta pressione tornerà a dominare lo scenario meteorologico tra giovedì e venerdì, favorendo una progressiva rimonta del sole e un innalzamento generale delle temperature, che aprirà le porte a un nuovo periodo di stabilità e tepore durante il fine settimana.