Home > Aggiornamenti meteo > Meteo: è di nuovo CALDO AFRICANO, ecco durata e intensità

Meteo: è di nuovo CALDO AFRICANO, ecco durata e intensità

11 Aprile 2024, ore 17:14
meteo caldo africano

La recente perturbazione che ha interessato l’Italia ha trovato la sua strada verso il Nord Africa. Sebbene ci lasci dietro alcune nuvole alte e qualche raffica di vento, è evidente che ci si sta avviando verso una netta stabilizzazione delle condizioni atmosferiche. Nei prossimi giorni infatti assisteremo ad un ritorno vigoroso dell’alta pressione che dominerà sull’intero territorio nazionale.

Questo fenomeno non soltanto promette un clima più stabile e sereno, ma sarà anche responsabile di un significativo aumento delle temperature che interesserà l’intero paese. È quindi giunto il momento di prepararsi nuovamente ad un’atmosfera che ricorda quella estiva, un cambiamento che avvertiremo in modo marcato già a partire da questo weekend e proseguendo all’inizio della prossima settimana.

Già a partire da domani, Venerdì 12, le temperature inizieranno a salire in modo considerevole su tutto il territorio italiano, con il picco di calore che si prevede si verificherà tra domenica e lunedì. Durante questi giorni le temperature raggiungeranno i 28/30 gradi Celsius, in particolar modo nelle aree interne del centro-sud del paese, ma localmente anche al Nord. Stando agli aggiornamenti più recenti, ci aspettiamo di vedere valori massimi che si avvicinano ai 30 gradi nelle zone del basso Veneto, Emilia Romagna, così come nelle zone interne di Puglia, Basilicata, Calabria, nonché nelle isole Sardegna e Sicilia. Valori attorno ai 2628 gradi si prevedono per la Campania, il Lazio, la Toscana, la Lombardia, il Piemonte, e nelle zone interne di Molise, Abruzzo, Marche e Umbria. Non stiamo quindi parlando di semplici temperature primaverili, ma di valori decisamente più consoni alla stagione estiva, che coinvolgeranno diverse località italiane.

Con tali condizioni meteorologiche molti potrebbero essere tentati di trascorrere un altro fine settimana al mare, anche se è bene tenere presente che la temperatura dell’acqua del mare non ha ancora raggiunto valori elevati. Questo significa che, sebbene sia l’ideale per abbronzarsi, è ancora troppo presto per godersi i primi bagni stagionali.

Questa che si annuncia come già la terza ondata di calore di questo inizio primavera, potrebbe essere bruscamente interrotta dall’arrivo di una massa d’aria decisamente più fredda, di origine artica, che si prevede possa colpire l’Italia nella prossima settimana, secondo quanto si può leggere in questo approfondimento.