Home > Terremoti e vulcani > Dentro gli anelli di fumo dell’Etna: il VIDEO spettacolare girato col drone

Dentro gli anelli di fumo dell’Etna: il VIDEO spettacolare girato col drone

Spettacolare Video mostra Anelli di Fumo dell'Etna ripresi da un drone FPV

13 Aprile 2024, ore 14:48
anelli di fumo etna video drone

Nelle ultime settimane, l’Etna, il vulcano attivo più alto d’Europa situato in Sicilia, ha offerto uno spettacolo abbastanza raro: la formazione di “anelli di fumo” . Questo evento è stato catturato in modo eccezionale dal fotografo Giovanni Benintende, che ha utilizzato un drone FPV per ottenere immagini spettacolari di questo fenomeno vulcanico.

La formazione degli anelli di fumo sull’Etna rappresenta un fenomeno affascinante e misterioso. Le dinamiche che ne influenzano la comparsa non sono ancora completamente comprese dagli studiosi, ma alcune recenti ricerche hanno gettato luce su questo spettacolare evento naturale.

Secondo uno studio condotto da ricercatori dell’Henan Polytechnic University di Jiaozou, in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e l’Università degli Studi di Catania, la formazione degli anelli di fumo è il risultato di diversi fattori concomitanti, tra cui il rapido rilascio di gas dal condotto vulcanico e le irregolarità nella sua forma e geometria.

La risalita del vapore acqueo nel condotto vulcanico avviene a impulsi, causata da successive esplosioni delle bolle di gas presenti nella parte superiore del magma. Questo processo è influenzato da vari fattori, come la composizione e la temperatura del magma, la sua viscosità e la profondità a cui si trova. Il gas prodotto dall’esplosione delle bolle migra verso l’alto, creando sovrappressioni che spingono il vapore acqueo ad altissime velocità, fino a 40 metri al secondo.

Le irregolarità nella parte superiore del condotto, come fratture e restringimenti, aumentano l’attrito laterale, causando una redistribuzione delle velocità. Questo porta il gas a formare una sorta di arrotolamento su se stesso, dando origine agli anelli di fumo concentrici che tanto affascinano gli osservatori.

Inoltre, la temperatura ambiente e la pressione atmosferica svolgono un ruolo significativo nella visibilità e stabilità degli anelli. Appena rilasciato, il vapore acqueo ha temperature molto elevate, simili o leggermente inferiori a quelle del magma da cui si è separato. Tuttavia, man mano che si allontana dalla bocca del vulcano, la temperatura del gas diminuisce a causa degli scambi termici con l’ambiente circostante. Questo rapido cambiamento di temperatura provoca la condensazione del vapore, rendendo gli anelli visibili ad occhio nudo e conferendo loro un caratteristico colore bianco intenso.

Il video girato da Giovanni Benintende offre un’opportunità unica di ammirare questo spettacolo naturale dalla prospettiva aerea, consentendo agli spettatori di immergersi nella bellezza e nella potenza dell’Etna e dei suoi fenomeni vulcanici. Con ogni sua eruzione e manifestazione, il vulcano siciliano continua a stupire e affascinare, confermandosi uno dei luoghi più affascinanti e studiati del pianeta.