Home > Previsioni Meteo > Meteo: 25 Aprile shock, acquazzoni, temporali e grandinate?

Meteo: 25 Aprile shock, acquazzoni, temporali e grandinate?

Ultimi aggiornamenti pessimi per la festa della Liberazione! Possibile tanta instabilità!

16 Aprile 2024, ore 8:00
meteo 25 aprile maltempo temporali freddo

Il caldo anomalo subtropicale sta per salutarci e lasciar spazio al freddo di origine artica che pare proprio intenzionato a riaprire le porte all’inverno. Dopo una stagione invernale letteralmente da dimenticare, ora dobbiamo fare i conti con una clamorosa ondata di freddo tardivo che rischia di produrre danni alle coltivazioni e ai tanti alberi da frutto che ormai da svariate settimane sono in fiore. Le condizioni meteo cominceranno a peggiorare già da questa sera a partire dal nord, poi da domani il freddo si estenderà su tutta Italia producendo un forte calo delle temperature, le quali si riporteranno su valori simili invernali da nord a sud.

Sia chiaro, non arriverà un’ondata di gelo o di freddo intenso in grado di portare la neve a bassa quota o in pianura, però il calo termico sarà comunque ragguardevole considerando che arriviamo a questa ondata di freddo con temperature davvero esagerate per il periodo. Ricordiamo infatti che negli ultimi giorni abbiamo registrato a più riprese temperature vicine ai 30 ° da Nord a sud, come se ci trovassimo praticamente in estate.

Con l’avanzata di questa aria fredda proveniente direttamente dal Polo Nord avremo a che fare con un clamoroso calo termico che riporterà la colonnina di mercurio attorno ai 13 o 15 ° su tante località e localmente anche al di sotto dei 10°C, laddove avremo a che fare con acquazzoni e temporali.

Freddo ancora a lungo?

A quanto pare il freddo potrebbe farci compagnia anche nei prossimi giorni, addirittura anche nel corso della prossima settimana, in quanto l’intera massa d’aria fredda potrebbe isolarsi tra il Mediterraneo e l’Est Europa. In questo contesto avremo a che fare con temperature un po’ più fredda del normale, che favoriranno lo sviluppo di tanti acquazzoni e tanti temporali giorno dopo giorno. L’aria più fredda presente in alta quota entrerebbe facilmente in contrasto con la calura mattutina, generata dal soleggiamento ormai sempre più incisivo della primavera. La differenza di temperatura tra alta e bassa quota potrebbe dar luogo a questi potenti acquazzoni, con temporali e grandinate piuttosto intense.

Occhio al 25 Aprile!

Questo tempo incerto, inaffidabile e instabile potrebbe farci compagnia ancora a lungo, addirittura fino al 25 Aprile. Gli ultimissimi aggiornamenti meteo per la festa della liberazione mostrano una massa d’aria fredda isolata tra l’Italia e i Balcani che andrebbe a generare tanti altri acquazzoni e tanti temporali soprattutto durante le ore pomeridiane da nord a sud. Insomma, per il momento non si intravedono forti anticicloni o ondate di caldo anomalo per la festa della liberazione.