Home > Previsioni Meteo > Meteo: il freddo prende il sopravvento, giorni di temporali in vista

Meteo: il freddo prende il sopravvento, giorni di temporali in vista

Irruzione fredda nel Mediterraneo, temporali a più riprese e temperature sotto-media!

18 Aprile 2024, ore 8:00
meteo maltempo

L’aria fredda è giunta finalmente a destinazione, favorendo un notevole calo delle temperature dopo tanti giorni fin troppo caldi per il periodo. Al momento le temperature sono scese al di sotto delle medie del periodo da nord a sud, ma a quanto pare non si tratterà di una toccata e fuga del freddo, bensì di una lunga fase instabile alimentata costantemente da correnti più fresche nord europee. Insomma, avremo a che fare con giornate con condizioni meteo molto turbolente e inaffidabili.

Secondo gli ultimi aggiornamenti dei centri di calcolo è molto probabile che questi flussi freddi settentrionali ci facciano compagnia almeno fino a metà della prossima settimana, addirittura si estendono verso la giornata del 25 Aprile. Nel corso del fine settimana arriverà aria ancor più fredda dai Balcani che farà scendere ulteriormente le temperature su tutta la nostra penisola. In particolar modo sul versante Adriatico, dove respireremo aria tipicamente invernale. Basti pensare che nella giornata di domenica la colonnina di mercurio rischia di non superare i 12 o i 13 °C in pieno giorno dalle Marche alla Puglia.

Rischio temporali

Queste temperature più basse del solito, ovviamente porteranno tanti rovesci e temporali disorganizzati quasi ogni giorno, fino alla prossima settimana. Per essere più chiari ci aspettiamo il transito di almeno tre fronti perturbati ravvicinati che darebbero vita ad acquazzoni, temporali sparsi a cui saranno associate anche grandinate e locali raffiche di vento. Il primo fronte arriverà tra giovedì e venerdì, un altro ancora tra sabato sera e domenica mattina, e il terzo addirittura tra lunedì e martedì.

Tutti questi fronti instabili, alimentati da correnti fredde da nord, arrecheranno acquazzoni e temporali soprattutto sulle regioni del centro e parte del Sud, in particolar modo Puglia, Basilicata, Campania e alta Calabria. Per quanto riguarda il Nord Italia, ci aspettiamo tanta instabilità pomeridiana e serale per buona parte dei prossimi 7 giorni.