Home > Previsioni Meteo > Meteo a breve termine > Meteo Protezione Civile: domani Sabato 20 Aprile piogge e tanti temporali al Centro-Sud

Meteo Protezione Civile: domani Sabato 20 Aprile piogge e tanti temporali al Centro-Sud

19 Aprile 2024, ore 20:29
meteo protezione civile

Nella giornata di domani un nuovo vortice ciclonico alimenterà condizioni di instabilità soprattutto al Centro-Sud, dove si attendono piogge e temporali anche localmente intensi. Il tempo tenderà a peggiorare soprattutto dalla tarda mattinata/pomeriggio, con la formazione di numerosi temporali che dal Centro si estenderanno a parte del Sud. Anche sul Nord-Est potranno verificarsi dei fenomeni.

Ecco il bollettino meteo della Protezione Civile per domani, Sabato 20 aprile:

meteo domaniPrecipitazioni:

– sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Romagna, Marche settentrionali, basso Lazio, Abruzzo, Molise, Campania orientale e Puglia settentrionale, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;

– da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori del Centro peninsulare e di Emilia-Romagna e Campania e su settori pianeggianti e prealpini di Veneto e Friuli Venezia Giulia, settori settentrionali e occidentali della Basilicata e sulla Puglia centrale, con quantitativi cumulati deboli.

Nevicate: sulle zone alpine di confine di Valle d’Aosta, Piemonte settentrionale e Alto Adige, con apporti al suolo moderati; al di sopra dei 1200-1400 m sull’Appennino tosco-emiliano e romagnolo, in calo fino ai 1000 m su quest’ultimo a fine giornata, con apporti al suolo deboli; al di sopra dei 1300-1500 m, in calo fino ai 1100-1200 m, sull’Appennino centrale, con apporti al suolo da deboli a moderati, specie sull’Abruzzo, e possibili sconfinamenti fino a 1000 m in serata sul settore marchigiano e abruzzese; al di sopra dei 1300-1500 m dal pomeriggio, con sconfinamenti serali fino ai 1100-1200 m, sull’Appennino campano, con apporti al suolo deboli.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: massime in sensibile rialzo al Sud.

Venti: forti dai quadranti occidentali sulle due isole maggiori e su Calabria e Puglia meridionale, con rinforzi di burrasca sulle coste settentrionali e sui rilievi della Sardegna; forti settentrionali sulla Liguria, in estensione dal tardo pomeriggio-sera a Toscana e Lazio centro-settentrionale e ai crinali dell’Appennino emiliano-romagnolo e umbro-marchigiano; forti di Foehn sui settori alpini, con raffiche nelle valli e localmente sulle pianure di Piemonte orientale e Lombardia occidentale.

Mari: molto mosso, inizialmente agitato al largo, lo Ionio, con tendenza ad attenuazione del moto ondoso a partire dal settore sottocosta; molto mossi i bacini occidentali, tendente ad agitato dalla serata il Mar di Sardegna.