Home > Previsioni Meteo > Meteo a lungo termine > Previsioni meteo: fine freddo anomalo e ritorno del caldo primaverile, c’è la data

Previsioni meteo: fine freddo anomalo e ritorno del caldo primaverile, c’è la data

19 Aprile 2024, ore 17:16
meteo caldo primaverile data

Le previsioni meteo per i prossimi giorni vedono l’Italia ancora alle prese con un freddo anomalo e una forte instabilità che continua a dominare la scena climatica della penisola. L’incessante afflusso di correnti settentrionali sta alimentando un contesto meteorologico instabile con frequenti piogge, temporali e inaspettate nevicate anche a quote relativamente basse, nonché grandinate che sono il risultato diretto della presenza di un’aria particolarmente fredda in quota.

Freddo anche nei prossimi giorni

Questo scenario è destinato a persistere per i prossimi giorni, con fasi più instabili che si alterneranno a brevi intervalli di sole, almeno fino al 25 aprile. Di conseguenza, ci aspettano almeno altri sei giorni caratterizzati da temperature al di sotto della media stagionale.

Un cambiamento a fine Aprile, torna il caldo primaverile?

Ma cosa ci riserva il futuro prossimo? Secondo gli ultimi aggiornamenti dei modelli meteorologici, la situazione potrebbe iniziare a cambiare gradualmente proprio dopo il 25. Il costante afflusso di correnti fredde dal nord sembra attenuarsi lungo l’asse del Mediterraneo, preannunciando l’arrivo di una massa d’aria via via più mite dai quadranti meridionali. Tale cambiamento dovrebbe iniziare a farsi sentire a partire dal centro-sud dell’Italia, per poi espandersi, forse, nei giorni finali di aprile, anche verso il nord della penisola.

Questo significa che gli ultimi giorni del mese, indicativamente dal 26-27 in poi, potrebbero finalmente portare un clima più mite e temperature che si avvicinerebbero ai 20 gradi, superando localmente questa soglia in particolar modo al sud e sulle isole. In sostanza, si prefigura un clima più consono alla stagione primaverile, anche se il rischio di impulsi instabili, soprattutto di origine nord-atlantica, continuerà a minacciare questa transizione verso temperature più gradevoli.

Si tratta naturalmente di previsioni a lungo termine che, come sempre, necessitano di essere confermate. Lo faremo nei prossimi giorni sul nostro giornale, per tanto vi invitiamo a seguirci con costanza.