Home > Previsioni Meteo > Meteo: 1° Maggio in salvo dopo freddo e pioggia?

Meteo: 1° Maggio in salvo dopo freddo e pioggia?

Gli ultimi aggiornamenti per la festa dei Lavoratori!

23 Aprile 2024, ore 8:00
meteo 1 maggio caldo

Le fredde correnti polari, protagoniste del tempo in Italia degli ultimi giorni, sembrano già avere i giorni contati. Come già visto nei precedenti editoriali, il freddo comincia pian piano a ritirarsi verso le latitudini settentrionali già a partire da venerdì, ovvero subito dopo la festa della liberazione. E, in effetti, già da venerdì le temperature inizieranno a salire in maniera repentina su tutto lo stivale, ma in maniera particolare al Nord, dove al momento ci troviamo ancora in un contesto meteo da pieno inverno.

La colonnina di mercurio guadagnerà oltre i 10 ° tra venerdì e sabato su tutto il nord, per poi raggiungere addirittura uno scarto di quasi 15 ° durante la giornata di domenica. Questo significa che nel weekend torneremo a registrare le temperature oltre i 20 o i 24 ° sulla parte della Val Padana, mentre sul centro-sud Italia potremmo sfiorare addirittura i 26 o 27 ° nei settori interni.

Torna la tarda Primavera

Insomma, torneremo a respirare aria tardo primaverile, tutto grazie all’arrivo di correnti più tiepide dal Nordafrica. L’augurio di questo possibile cambiamento dell’assetto barico tra Atlantico ed Europa. In effetti, le perturbazioni inizieranno a concentrarsi in maniera particolare sull’Europa occidentale e di conseguenza il Mediterraneo centrale si ritroverà alle prese con le correnti più di ostro e di scirocco pronti a regalarci qualche giornata più stabile e un clima molto più mite. Questa stabilità e questa mitezza potrebbero farci compagnia almeno fino al termine di Aprile, mentre per quanto riguarda i primi giorni di maggio le previsioni meteo sono ancora abbastanza insidiose.

Previsioni del 1° Maggio?

Non è chiaro se l’alta pressione riuscirà a farci compagnia anche durante la festa dei lavoratori, poiché non è escluso l’arrivo di disturbi da ovest, ovvero piccole ma insidiose perturbazioni atlantiche che potrebbero far crollare l’alta pressione sul Mediterraneo centrale, quindi permettere l’arrivo di nubi, piogge e temporali. Al momento, questa possibilità ha basse chance di realizzazione, però siamo ancora lontani dal confermare un 1° maggio stabile e caldo ovunque.