Home > Previsioni Meteo > Meteo: ciclone dal 1° Maggio, brutte notizie per alcune regioni

Meteo: ciclone dal 1° Maggio, brutte notizie per alcune regioni

Dopo il caldo di fine Aprile possibile ritorno del maltempo, ecco le previsioni meteo!

24 Aprile 2024, ore 9:00
meteo prossimi giorni tanta pioggia

Riguardo le previsioni meteo dei primi giorni di maggio, il maltempo, che al momento sta interessando diverse nostre regioni, potrebbe concedersi una piccola pausa nel finale di aprile, per poi ripresentarsi nuovamente in Italia nei primissimi giorni del prossimo mese. Sia chiaro, le condizioni meteo non saranno più invernali come lo sono attualmente, bensì da piena primavera; ma ciò non significa che non avremo possibilità di pioggia o temporali.

Negli ultimi giorni di aprile avremo a che fare con tempo molto più stabile grazie al ritorno dell’alta pressione subtropicale che riporterà anche una decisa ripresa delle temperature. Basti pensare che tra domenica e martedì avremo temperature massime fino a 28, addirittura 30 ° nelle zone interne del Sud Italia, ma anche il Nord vivrà un sensibile incremento delle temperature dopo il clima pienamente invernale che stiamo vivendo in queste ore.

Occhio al maltempo di inizio Maggio

Dopo questo improvviso aumento delle temperature, tornerà nuovamente il maltempo e lo farà con un ciclone proveniente da ovest, ovvero dall’Atlantico, che già dal 1 maggio potrebbe creare un po’ di scompiglio su diverse nostre regioni. Questo ciclone porterà un aumento significativo delle nubi e regalerà delle piogge e dei temporali soprattutto sulle due isole maggiori e sulle regioni tirreniche nel corso del 1 maggio. Sarà una festa dei lavoratori bagnata soprattutto per la Sardegna, mentre gran parte del versante tirrenico potrebbe ricevere la visita della pioggia solo nella seconda metà della giornata. In particolare tra il tardo pomeriggio e la sera potremmo imbatterci in improvvisi acquazzoni e temporali su Liguria, Toscana, Lazio, Campania e soprattutto sul nord ovest.

Il resto d’Italia potrebbe godere di una festa dei lavoratori molto più stabile e soprattutto molto mite. Ovviamente per i dettagli è ancora troppo presto, pertanto dovremo riaggiornarci nei prossimi editoriali con aggiornamenti più chiari e approfonditi.