Home > Aggiornamenti meteo > Meteo: addio freddo anomalo, sta per tornare il caldo

Meteo: addio freddo anomalo, sta per tornare il caldo

25 Aprile 2024, ore 16:40
meteo torna caldo

Il Cambiamento Climatico di Fine Aprile

Le correnti fredde di origine artica che hanno dominato in lungo e in largo il panorama meteorologico del Mediterraneo, stanno per cedere il passo a condizioni meteo-climatiche decisamente diverse. Da questo venerdì 26 aprile, queste masse d’aria fredde inizieranno a ritirarsi, abbandonando l’area mediterranea. Di conseguenza, si assisterà a un incremento graduale delle temperature, le quali riusciranno, dopo molto tempo, a tornare nei valori medi tipici di questo periodo dell’anno.

Durante il fine settimana, ci troveremo di fronte a una rivoluzione climatica che interesserà l’intera Europa Centro-Meridionale. La situazione meteorologica subirà un cambiamento repentino, propiziando condizioni atmosferiche di stampo tardo-primaverile, a tratti estivo. Si prevede infatti che una massa d’aria significativamente più calda, proveniente dal Nord Africa raggiungerà il bacino del Mediterraneo causando un innalzamento significativo delle temperature. Questo avverrà in particolar modo da domenica, quando si prevede che le temperature massime nelle regioni interne del centro-sud, così come nell’area centro-orientale della Val Padana, si avvicineranno ai 25 o 26 gradi, un riscaldamento tangibile dopo il periodo di freddo che abbiamo recentemente attraversato.

L’apice della fase mite

Il punto culminante di questa fase di riscaldamento si manifesterà all’inizio della settimana, quindi in concomitanza con gli ultimi giorni di aprile. In questo frangente, è probabile che i termometri nelle aree interne del centro-sud si avvicineranno anche ai 28/30 gradi, valori nuovamente sopra la media. Questo incremento di temperatura sarà percepibile anche nelle regioni settentrionali, non soltanto nei centri urbani di pianura ma anche nelle zone alpine, le quali vedranno dissolversi l’influenza delle correnti fredde che hanno interessato l’ultima settimana.

In una finestra temporale ristretta di soli 72 ore, faremo un balzo da un clima decisamente invernale a uno tardo primaverile se non proprio estivo, su alcune zone. Tale cambiamento ci permetterà di indossare abbigliamento più adeguato alla stagione e, cosa ancor più piacevole, di trascorrere del tempo in riva al mare, soprattutto nelle regioni meridionali. È tuttavia importante tenere a mente che le acque del Mediterraneo mantengono ancora una temperatura piuttosto bassa per il periodo; di conseguenza, le brezze marine avranno un effetto moderatore sull’incremento termico nelle zone costiere, dove le temperature massime non supereranno i 23 o 24 gradi.

Questa fase mite e prevalentemente stabile prevista fra weekend e inizio settimana verrà interrotta bruscamente fra martedì-mercoledì attraverso l’arrivo di una intensa perturbazione atlantica, che dovrebbe portare un moderato calo delle temperature. Approfondisci leggendo questo articolo.