Home > Aggiornamenti meteo > Meteo: prima parte di Maggio con vari impulsi instabili

Meteo: prima parte di Maggio con vari impulsi instabili

30 Aprile 2024, ore 12:24
meteo maggio instabile

La settimana si è aperta sotto il segno di un promontorio di alta pressione subtropicale che ha avvolto l’Italia garantendo condizioni di bel tempo e temperature molto miti, nuovamente al di sopra delle medie su buona parte della penisola.

Il dominio dell’anticiclone è tuttavia destinato a concludersi molto presto. Fra la seconda parte di oggi e la giornata di domani, 1° Maggio, assisteremo a un netto mutamento delle condizioni climatiche con una nuova fase di maltempo che si abbatterà sull’Italia portando i maggiori effetti sulle regioni centro-settentrionali.

Una perturbazione di origine atlantica, legata a un’importante depressione che insiste sull’Europa centro-occidentale, sta già puntando la nostra penisola. Questa determinerà l’arrivo delle prime precipitazioni e temporali nel corso del pomeriggio-sera sulle regioni più occidentali, in particolare sulla Sardegna. Poi il maltempo si estenderà più diffusamente nel corso di domani all’Italia peninsulare, con tante piogge e temporali.

Questa nuova fase di instabilità si prospetta abbastanza duratura: porterà infatti rovesci e temporali sparsi fino a venerdì 3 maggio, quando i fenomeni si concentreranno soprattutto al centro-sud. Verso il weekend si potrebbe assistere a una nuova rimonta anticiclonica, che potrebbe favorire il ritorno del sole su gran parte del territorio e un lieve rialzo termico.

Anche questa rimonta dell’alta pressione però sembra essere di breve durata. Dalle ultime analisi dei modelli previsionali infatti si delinea la possibilità che nuove perturbazioni atlantiche possano raggiungere l’Italia nel corso della prossima settimana, dopo solo qualche giorno di bel tempo.

Insomma prepariamoci a una prima parte di Maggio ancora piuttosto instabile, con alternanza di fasi piovose e periodi brevi di maggiore stabilità. Anche le temperature, di conseguenza, dovrebbero mostrare un andamento abbastanza variabile, senza sfociare in particolari picchi di calore.