Home > Previsioni Meteo > Meteo: settimana estrema, siamo solo agli inizi

Meteo: settimana estrema, siamo solo agli inizi

Grandi contrasti nei prossimi giorni, Italia divisa in due tra caldo e temporali

14 Maggio 2024, ore 18:30
meteo nubifragi rischio

Le previsioni meteo annunciate da giorni trovano nuove conferme nelle simulazioni modellistiche degli ultimi aggiornamenti. Quella davanti a noi sarà una settimana molto instabile e perturbata su diverse regioni a causa di un persistente flusso fresco atlantico proteso da sud-ovest verso nord-est, il quale arrecherà tante piogge e locali nubifragi su molte località del Nord Italia.

Le regioni del Sud, al contrario, vivranno una settimana molto più asciutta e soprattutto molto più calda, considerando che ci sarà un richiamo d’aria molto calda subtropicale che sferzerà tutto il sud e si dirigerà sul Nord Italia dove andrà a scatenare piogge e nubifragi. Sarà proprio il contrasto tra le correnti calde e umide di scirocco e quelle più instabili atlantiche a generare temporali intensi e persistenti che potrebbero dar luogo a piogge a carattere di nubifragio, grandinate e forti raffiche di vento.

Configurazione di blocco deleteria

Si tratterà di una configurazione di blocco, quindi abbastanza stazionaria, caratterizzata dalla presenza di un’alta pressione persistente tra il Sud Italia e i Balcani, mentre il Nord se la vedrà a più riprese con le correnti umide e instabili da ovest. Le correnti umide occidentali saranno costrette a sbattere su questo muro anticiclonico, mente più a est e di conseguenza saranno costrette a sviluppare temporali molto lenti e stazionari tra Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Emilia, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli.

Secondo gli ultimi aggiornamenti questa ondata di maltempo potrebbe farci compagnia per almeno tre giorni consecutivi e non a caso gli accumuli di pioggia previsti al momento sulle regioni del Nord sono davvero ragguardevoli. Nei settori a nord del Po si prevedono punte di 250 o addirittura 300 mm di pioggia, soprattutto tra Piemonte e Lombardia. Piogge così intense in questo periodo dell’anno potrebbero rappresentare un serio problema, tanto che non escludiamo l’arrivo di isolati episodi alluvionali.