Home > Meteo News > Maltempo in Veneto, crollano due ponti nel vicentino. Allerta per le prossime ore.

Maltempo in Veneto, crollano due ponti nel vicentino. Allerta per le prossime ore.

16 Maggio 2024, ore 12:34
malo

Una furiosa ondata di maltempo ha colpito il Veneto, dove fra la tarda serata di ieri e la nottata si sono abbattuti fortissimi temporali che hanno scatenato piogge torrenziale, raffiche di vento e grandinate, lasciando dietro di sé una scia di danni e devastazione in numerose località.

Il Vicentino è sicuramente tra le zone più colpite, con allagamenti, esondazioni, frane e smottamenti che hanno causato caos e danni. A Malo, piccolo comune del vicentino, due ponti hanno ceduto sotto la furia delle acque. Il ponte che collegava via San Giovanni con via Chenderle, noto localmente come “Ponte delle galline”, è crollato nel cuore della notte, interrompendo un importante collegamento e generando disagi significativi per i residenti e i pendolari che utilizzavano quella strada. Un altro ponte, più piccolo, è crollato nella zona di via Petrarca, sempre nel comune di Malo.

La situazione è altrettanto critica a Castelnovo (Isola Vicentina), dove il torrente Orolo ha rotto l’argine, allagando la frazione e mettendo a rischio la sicurezza di centinaia di residenti. Le stime del Comune di Isola Vicentina indicano che circa 1.500 persone sono state coinvolte e 400 abitazioni sono state sommerse dall’acqua, con danni estesi a garage, cantine e persino al pianoterra delle case.

Anche a Villaverla, lungo via Roma, l’argine del Timonchio ha ceduto, provocando il crollo di un tratto di sponda lungo circa 70 metri e mettendo a rischio alcune abitazioni vicine. La forza dell’acqua ha eroso il terreno con una potenza devastante, portando via anche un campetto da tennis privato.

A San Vito di Leguzzano, il torrente Refosco è esondato sopra il ponte di Pianezza, causando danni strutturali alla strada e bloccando l’accesso a diverse aree del comune, ora invase da detriti e massi.

Le previsioni meteo per le prossime ore non offrono alcun sollievo, con nuovi forti temporali in arrivo sul Veneto fra pomeriggio e serata, che potrebbero aggravare ulteriormente l’emergenza e mettere a dura prova le già tese risorse di soccorso e assistenza.