Home > Previsioni Meteo > Meteo: sferzata temporalesca e nubifragi tra domenica e martedì

Meteo: sferzata temporalesca e nubifragi tra domenica e martedì

Altra forte ondata di maltempo in arrivo da domenica. Coinvolte tante regioni!

16 Maggio 2024, ore 19:45
meteo altri nubifragi lunedi

Il maltempo non mollerà facilmente la presa e ce lo dimostrerà anche all’inizio della prossima settimana, quando una nuova perturbazione di stampo atlantico invaderà con vigore il Mediterraneo, garantendo nuove forti ed estese precipitazioni. La situazione al momento è già particolarmente critica sulle regioni del Nord, in particolare tra Veneto e Lombardia, dove nelle ultime 36 ore sono precipitati localmente oltre 200 mm di pioggia.

Queste forti precipitazioni hanno generato allagamenti, esondazioni e locali crolli e frane, ma fortunatamente si intravede una piccola pausa dal maltempo durante questo fine settimana. Sarà una pausa purtroppo molto breve poiché le condizioni meteo avverse torneranno alla ribalta già da domenica sul Centro-Sud per poi raggiungere il Nord all’inizio della prossima settimana.

Altra perturbazione sul calendario

La nuova perturbazione, ormai confermata da tutti i principali modelli matematici, arriverà sul Nord Italia nella giornata di lunedì con al seguito tante piogge e violenti temporali. Gli ultimissimi aggiornamenti addirittura mostrano accumuli pluviometrici molto importanti tra Piemonte e Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna: nelle sole giornate di lunedì e martedì potrebbero precipitare localmente ben oltre i 100 mm di pioggia, i quali andranno ovviamente a sommarsi a tutta la pioggia già caduta in questi ultimi giorni e quella delle scorse settimane. Insomma, i terreni che al momento sono già saturi e impossibilitati ad assorbire nuove piogge potrebbero ovviamente risentire di queste nuove importanti precipitazioni, causando parecchie problematiche.

Inoltre, non ci sono segnali positivi nemmeno nel meteo a lungo termine, considerando che anche nel finale di maggio potremmo imbatterci in altre forti perturbazioni atlantiche ricche di piogge e temporali. Insomma, nell’arco di pochi mesi siamo passati da un eccesso all’altro, ovvero dalla siccità dilagante al violento maltempo.