Home > Meteo News > Turbolenze sui voli di linea: un fenomeno in netto aumento col cambiamento climatico

Turbolenze sui voli di linea: un fenomeno in netto aumento col cambiamento climatico

27 Maggio 2024, ore 15:27
tubolenza volo

Negli ultimi giorni, due episodi di gravi turbolenze sono stati registrati su due voli di linea, richiamando l’attenzione dei media. Il caso più rilevante ha riguardato un volo da Londra a Singapore, costretto a deviare la rotta a causa di forti turbolenze sopra il Mare delle Andamane. Questo incidente ha causato oltre 50 feriti e una vittima per infarto. Un altro episodio, di cui vi abbiamo dato notizia proprio oggi, ha coinvolto un volo diretto a Dublino, causando oltre una decina di feriti.

Cos’è una turbolenza?

La turbolenza è un fenomeno meteorologico che si verifica quando ci sono variazioni rapide e talvolta imprevedibili del vento che possono far sobbalzare un aereo. Le turbolenze possono essere classificate in base ai fenomeni meteorologici che le generano:

  • Turbolenza convettiva: generata dai temporali.
  • Turbolenza meccanica: provocata dall’attrito superficiale o dalle onde di montagna (MTW).
  • Turbolenza in aria chiara (CAT, Clear Air Turbulence): causata dall’energia del flusso dell’aria.
  • Turbolenza di scia: non è un fenomeno meteorologico, ma i suoi effetti sono analoghi a quelli della turbolenza meteo.

Le turbolenze più intense e potenzialmente pericolose sono quelle generate da intensi temporali e soprattutto quelle in aria chiara.

Turbolenza in aria chiara (CAT, Clear Air Turbulence)

La turbolenza in aria chiara si verifica prevalentemente a quote elevate, intorno ai 4-6 km di altezza, e quasi sempre in assenza di nubi. I fenomeni meteorologici associati alla CAT includono:

  • La corrente a getto, o jet stream, una forte corrente d’aria concentrata lungo un asse quasi orizzontale con un forte gradiente del vento.
  • La tropopausa.
  • Saccature e depressioni in quota.
  • Le onde di montagna.

Poiché non vi sono precipitazioni o temporali, il radar non è in grado di rilevare queste aree di turbolenza, che possono quindi cogliere di sorpresa i piloti.

Nel grave caso del volo da Londra a Singapore, le intense turbolenze sono state probabilmente causate da forti temporali, generando scossoni estremi. Questa situazione può provocare forti movimenti dell’aeromobile e, soprattutto se le cinture di sicurezza non sono allacciate, può causare il ferimento dei passeggeri a causa degli urti.

Turbolenze in aumento con il cambiamento climatico

Il fenomeno delle turbolenze aeree sta aumentando e potrebbe continuare a crescere in futuro a causa del cambiamento climatico. Questo incremento è dovuto a fenomeni meteorologici sempre più estremi e all’aumento delle temperature in quota. In particolare, è stato rilevato che le turbolenze in aria chiara sono in forte aumento.

Le turbolenze in aria chiara stanno aumentando a causa dei cambiamenti climatici di origine antropica che interessano il pianeta da svariati decenni. Questo tipo di turbolenza è causato, come detto, principalmente dai venti a getto, che possono fluire più velocemente man mano che l’atmosfera circostante si riscalda.

Una ricerca condotta l’anno scorso dall’Università di Reading ha rilevato che le gravi turbolenze aeree sono aumentate del 55% tra il 1979 e il 2020. Questo dato è coerente con il cambiamento climatico, e l’aumento è tangibile. Il gradiente di temperatura nell’atmosfera porta a una maggiore intensità dei venti di corrente a getto, che a loro volta causano una maggiore turbolenza in aria chiara.

Il NWS Aviation Weather Center effettua previsioni meteorologiche dell’intera atmosfera per aiutare i piloti a navigare in condizioni meteorologiche avverse e turbolenze. “Se sappiamo che la corrente a getto si trova a una certa altitudine nel cielo, forniremo quell’informazione specifica in una previsione, in un avviso o in un avvertimento perché a volte si tratta di informazioni utili su dove [i piloti] possono trovare una navigazione più fluida,” afferma Jennifer Stroozas, meteorologa del coordinamento degli allarmi.

Morti e feriti gravi sui voli a causa di turbolenze sono rari. Tra il 2009 e il 2022, la FAA ha segnalato 163 feriti gravi legati a turbolenze. I casi, seppur in aumento, restano isolati, considerando anche la grande mole di voli di linea nei nostri cieli.

La cosa migliore da fare, contro le turbolenze, è tenere le cinture di sicurezza allacciate per tutta la durata del volo e seguire sempre le istruzioni dell’equipaggio. La misurazione della turbolenza è tuttavia soggettiva: gli aerei più grandi avvertono meno la turbolenza rispetto agli aerei più piccoli. Il NWS Aviation Weather Center si basa sui rapporti dei piloti, sulla modellazione dell’atmosfera e delle condizioni per misurare la turbolenza.

Concludiamo mostrandovi un grafico relativo allo studio sull’importante aumento percentuale delle turbolenze sulle rotte atlantiche.