Home > Previsioni Meteo > Meteo: 40°C in arrivo? Ecco dove

Meteo: 40°C in arrivo? Ecco dove

Caldo africano confermato, temperature troppo alte da sabato in poi!

6 Giugno 2024, ore 13:00
meteo primi 40 gradi

La prima seria ondata di caldo dell’estate irromperà a breve sulla nostra penisola, favorendo un sensibile incremento delle temperature e anche un miglioramento del tempo, seppur non particolarmente prolungato. Ci riferiamo in maniera particolare al Nord, dove già da questo sabato le condizioni meteo torneranno a peggiorare drasticamente a causa di flussi freschi nord atlantici che comporteranno l’arrivo di altri intensi temporali, nubifragi e anche forti grandinate.

Grande caldo in arrivo

Le regioni del Centro e del Sud faranno i conti in maniera molto più diretta e marcata con il caldo nordafricano che, da questo sabato, raggiungerà a grandi falcate il Mediterraneo, facendo letteralmente schizzare verso l’alto la colonnina di mercurio. Le temperature saliranno già da questo sabato oltre i 32 o i 33 ° nelle zone interne del meridione, ma l’apice del caldo africano è previsto tra domenica, lunedì e martedì.

In questi tre giorni avremo a che fare con caldo molto forte su tutto il Sud e in parte anche sul Centro Italia. Gli ultimissimi aggiornamenti dei modelli matematici mostrano anomalie di temperatura tra il 9 e l’11 giugno superiori di 10 ° rispetto alle tipiche medie del periodo. Questo significa che su vasti territori le temperature massime in pieno giorno raggiungeranno agevolmente i 35 °, con punte isolate di 40 °. Questi valori così elevati saranno più probabili sul Foggiano, le aree interne del Barese, il Catanese, il Siracusano, l’Ennese e il Cosentino. Lungo le coste le temperature saranno un po’ più basse, ma contemporaneamente avremo maggiore umidità che renderà inevitabilmente il caldo particolarmente afoso.

Al momento non si intravede il termine di questa ondata di caldo che rischia di farci compagnia per tutta la prossima settimana, essenzialmente sulle regioni del Sud, mentre il Nord farà i conti con tanti altri violenti temporali.