Home > Aggiornamenti meteo > Previsioni meteo: impennata termica, prossima settimana rovente

Previsioni meteo: impennata termica, prossima settimana rovente

7 Luglio 2024, ore 9:19
impennata termica prossima settimana

Una intensa ondata di calore sta per interessare l’Italia, con l’anticiclone africano che si imporrà come protagonista indiscusso della scena meteo nazionale. L’instabilità attualmente presente su parte del Nord, che nelle prossime ore tenderà anche a intensificarsi su alcuni settori, cederà presto il passo. Da Lunedì infatti l’anticiclone acquisterà vigore in modo repentino, instaurando condizioni di stabilità atmosferica estesa che interesseranno tutto il paese.

Con l’arrivo della nuova settimana, si prevede l’inizio di un periodo contraddistinto da condizioni meteorologiche stabili e particolarmente calde. Un’esponenziale crescita delle temperature suggellerà questo trend, culminando in un picco di calore fra martedì 9 e venerdì 12 luglio.

Durante tale intervallo, il Sud Italia sarà testimone di temperature massime che si attesteranno diffusamente fra i 33 e i 37 gradi, con punte che potrebbero raggiungere anche i 40 gradi, soprattutto in territori come la Sicilia e il Tavoliere delle Puglie. Anche le regioni centrali subiranno un forte aumento del caldo, con città come Roma, Firenze e Perugia che toccheranno massime prossime ai 37-38 gradi. Meno torride, ma pur sempre influenzate da un caldo intenso, saranno le regioni settentrionali, con la Pianura Padana centro-orientale che vedrà il termometro salire fino a 34-36 gradi. Per il Nord si tratterà dunque dell’ondata di caldo più intensa della stagione fino ad ora. L’umidità elevata, soprattutto lungo le fasce costiere e nelle grandi città, soprattutto quelle insediate nella Pianura Padana, aggraverà ulteriormente la percezione del caldo.

Un cambiamento si profila però verso la conclusione della settimana: fra venerdì e domenica, l’anticiclone mostrerà chiari segni di cedimento al Nord, per effetto di una saccatura atlantica in avvicinamento. Tali dinamiche potrebbero tradursi in un ritorno di instabilità temporalesca e in una apprezzabile riduzione delle temperature, con una progressiva attenuazione del calore intenso. Ancora da decifrare gli effetti di questa perturbazione al centro-sud, ma non è escluso che dei temporali e aria un po’ più fresca possano spingersi entro la fine della settimana (Domenica in particolare) anche sulle regioni centro-meridionali.

Rimanete aggiornati su www.inmeteo.net