Ingv Terremoti Oggi 5 Novembre 2012 – Scossa moderata sul Pollino

Ingv Terremoti Oggi 5 Novembre 2012 – Moderata scossa nel primo pomeriggio sul Pollino ben avvertita tra Calabria e Basilicata.

Ingv Terremoti Oggi 5 Novembre 2012. Dopo le lievi scosse avvertite questa notte (Maggiori informazioni disponibili su “Terremoto Oggi 5 Novembre – Scosse su Pollino Emilia e Piemonte”) i sismografi hanno rilevato una nuova scossa di terremoto poco dopo mezzogiorno, precisamente alle 13.06 di oggi 5 Novembre 2012. Secondo quanto riportato dall’INGV la scossa di terremoto è stata ben avvertita in quanto ha raggiunto la magnitudo 3.3 sulla scala Richter ad una profondità di soli 8.7 km. L’epicentro risulta essere nuovamente la zona di Mormanno (CS) ormai bersaglio della maggior parte degli episodi sismici di questi ultimi mesi.

Ecco i comuni vicini al punto dell’epicentro :

Comuni entro i 10Km

CASTELLUCCIO INFERIORE (PZ)
CASTELLUCCIO SUPERIORE (PZ)
ROTONDA (PZ)
VIGGIANELLO (PZ)
LAINO BORGO (CS)
LAINO CASTELLO (CS)
MORMANNO (CS)
Comuni tra 10 e 20km

EPISCOPIA (PZ)
LATRONICO (PZ)
SAN SEVERINO LUCANO (PZ)
AIETA (CS)
MORANO CALABRO (CS)
ORSOMARSO (CS)
PAPASIDERO (CS)
SANTA DOMENICA TALAO (CS)
VERBICARO (CS)

Ingv Terremoti Oggi 5 Novembre 2012

Ingv Terremoti Oggi 5 Novembre 2012 – Moderata scossa nel primo pomeriggio sul Pollino ben avvertita tra Calabria e Basilicata.

Segui i Sismografi per consultare costantemente la situazione sismica italiana. Seguici anche su Facebook.


TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Sabato ventoso: raffiche fin’oltre gli 80 km/h fra Sicilia e Calabria. Ecco le zone più colpite.

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 14 dicembre 2018 (ultimi terremoti, orario)

Sicilia : transita il fronte caldo, spettacolari nubi mammatus

PREVISIONI METEO: l’aria fredda non riuscirà ad abbandonare l’Italia tanto facilmente
Meteo a 15 giorni: occhi puntati sul FORTE RISCALDAMENTO in stratosfera

COMMENTS