Roma allagata 14 Novembre 2012: esondazione Tevere in molte strade

Roma allagata 14 Novembre 2012: esondazione Tevere in molte strade. Allagamenti a Castel Giubileo ed anche in via Flaminia.

Roma allagata 14 Novembre 2012, esondazione del Tevere in diversi tratti – Come preannunciato ecco la piena del Tevere: il fiume che passa per la capitale sta creando non pochi disagi in città e nelle zone periferiche. Sono stati segnalati allagamenti importanti a Castel Giubileo (chiuso lo svincolo sul raccordo anulare), dopo quelli avvenuti in mattinata nella zona Flaminia all’altezza della stazione La Celsa. La Flaminia e la stazione sono state addirittura chiuse.

A causa di un allagamento significativo portato dall’esondazione in un tratto del Tevere, sulla Salaria è stato provvisoriamente chiuso al traffico in entrambe le direzioni il tratto compreso tra il km 29.300 e il km 34.100 tra le province di Roma e Rieti. Dunque importanti disagi e rallentamenti anche alla circolazione in molti punti della capitale.

Roma allagata 14 Novembre 2012, esondazione del Tevere in diversi tratti – le FOTO

Roma allagata 14 Novembre 2012

Roma allagata 14 Novembre 2012 – ESONDAZIONE A ROMA NORD

 

Esondazione a Orte (Viterbo)

Esondazione a Orte (Viterbo)

Disagi anche all’ ospedale Fatebenefratelli, che è stato raggiungo dall’acqua fin dalle prime ore del mattino. Per tanto chiuso il pronto soccorso. In questa area è una delle esondazioni più importanti degli ultimi decenni.  Il Tevere è esondato inoltre a Torrita Tiberina, in località Cannaro e a Monte Rotondo. In quest’ultima zona i cani di un canile sono stati messi in salvo; molte aree sono allagate e sul posto vi sono i carabinieri. Risultano allagati e inagibili anche alcuni circoli sportivi sul Tevere: il Canottieri Aniene e il Salaria Sport Village. Alemanno, sindaco di Roma, si è così pronunciato poco fa: “«Sembrerebbe che la portata massima si dovrebbe fermare entro un paio d’ore a 13 metri e 14 centimetri all’idrometro di Ripetta il che non dovrebbe creare gravi danni se non alla confluenza dell’Aniene». «E’ comunque una piena un po’ anomala ed è presto per una stima dei danni – ha proseguito – i problemi più grossi sono venuti dalla presenza di tronchi nella corrente del fiume»


 

 

 

 

 


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile domani: freddo ma generalmente stabile

Arrivano le Geminidi : le stelle cadenti di dicembre!

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 10 dicembre 2018 (ultimi terremoti, orario)

Settimana di tempo instabile invernale: vediamo cosa potrebbe succedere
Perchè il FAVONIO di notte spesso si calma?

COMMENTS