Tifone Filippine 6 Dicembre 2012: devastazione e quasi 500 morti

Tifone Filippine 6 Dicembre 2012: devastazione e quasi 500 morti. Bopha ha colpito soprattutto la parte Sud del Paese. Le ultime notizie.

Tifone Filippine 6 Dicembre 2012: Giungono aggiornamenti drammatici dalle terre filippine, devastate dal tifone Bopha: il numero delle vittime è salito stando alle ultime notizie dal posto, a 475 persone. Numero purtroppo destinato a salire ulteriormente perchè si sta ancora scavando fra fango e detriti.  Il tifone ha colpito duramente le Filippine meridionali ed è sicuramente la tempesta più intensa che ha colpito l’aerea quest’anno: dopo aver investito l’isola di Mindanao ha devastato Palawan, nota in tutto il mondo per le sue spiagge.

Tifone Filippine 6 Dicembre 2012, l’area di Compostela Valley la più colpita – Molti sono ancora i dispersi, a causa delle valanghe di fango portate dalle piogge torrenziali che hanno colpito l’isola meridionale di Mindanao. La maggior parte delle vittime è concentrata proprio nelle aree rurali di Mindanao. La provincia che ha maggiormente sofferto l’impatto di Bopha è Compostela Valley, dove smottamenti e allagamenti hanno travolto edifici, piantagioni e scuole. Nell’incidente più grave, due centri per gli sfollati sono stati distrutti dalle acque nella città di New Bataan, dove le devastazioni prodotte dal mare di fango hanno causato 142 vittime.

Tifone Filippine 6 Dicembre 2012

Tifone Filippine 6 Dicembre 2012: devastazione e quasi 500 morti.

“Le inondazioni sono arrivate all’improvviso e inaspettatamente, e i venti erano fortissimi”, ha detto il governatore Arthur Uy, spiegando come alcuni bacini acquiferi per l’irrigazione abbiano tracimato, alimentando le inondazioni. “Intere famiglie sono state spazzate via”, ha dichiarato il ministro degli interni Manuel Roxas, aggiungendo che alcuni corpi sono stati ritrovati a 10 km di distanza. Alcune delle zone più gravemente colpite non sono ancora state raggiunte dai soccorritori a causa dei pesanti danni alle infrastrutture, che rendono necessari soccorsi con gli elicotteri dell’esercito. In diverse aree le linee elettriche non sono ancora state ristabilite, impedendo le comunicazioni.


Seguiteci anche su facebook per rimanere sempre aggiornati con InMeteo!


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Previsioni Meteo : nuova perturbazione dal week-end, arriva la neve in pianura?

Sabato ventoso: raffiche fin’oltre gli 80 km/h fra Sicilia e Calabria. Ecco le zone più colpite.

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 14 dicembre 2018 (ultimi terremoti, orario)

Facciamo il punto della situazione: considerazioni sul tempo delle prossime settimane
PREVISIONI METEO: l’aria fredda non riuscirà ad abbandonare l’Italia tanto facilmente