2012 Fine del Mondo: asteroidi, comete, allineamenti planetari, tempeste solari

Si parlerà di asteroidi, comete, allineamenti fra pianeti e molto altro in un evento culturale a Pavia sulla Fine del Mondo 

Fine del Mondo: Numerosissimi sono gli eventi e le conferenze che si svilupperanno in Italia per approfondire il fenomeno “21 Dicembre 2012”, data ormai prossima che secondo alcune interpretazioni, prive di alcun fondamento scientifico o prova razionale, coinciderebbe con la data della distruzione, ovvero della “Fine del Mondo“. Sebbene non vi sia nulla di scientifico realmente sotto le fantomatiche catastrofiche teorie di cui abbiamo discusso a più riprese (asteroidi vari, eruzioni vulcaniche ecc..), l’evento produce diversi spunti proprio di carattere scientifico e divulgativo, con numerose conferenze, incontri e mostre realizzate per chiarire e approfondire la storia dei Maya o aspetti legati ai fenomeni naturali, in compagnia di esperti e scienziati.

Fine del Mondo

Fine del Mondo 2012: un evento culturale a Pisa per gli appassionati di astronomia

InMeteo promuove questo evento al “Santa Maria Gualtieri”di Pavia
21 dicembre ore 20.00
2012 e altre catastrofi
Relatore: Luca Boschini, ingegnere elettronico, progettista aerospaziale e astrofilo. 2012, asteroidi, comete, allineamenti planetari, tempeste solari, esplosioni stellari… Quanto è plausibile che moriremo tutti in una terribile catastrofe proveniente dal cielo? E quante altre volte in passato simili profezie si sono rivelate sbagliate?
Per maggiori informazioni: http://www.cicap.org/lombardia/News/CatastrofiPavia2012


Articolo di Francesco Ladisa


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Sabato ventoso: raffiche fin’oltre gli 80 km/h fra Sicilia e Calabria. Ecco le zone più colpite.

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 14 dicembre 2018 (ultimi terremoti, orario)

Sicilia : transita il fronte caldo, spettacolari nubi mammatus

PREVISIONI METEO: l’aria fredda non riuscirà ad abbandonare l’Italia tanto facilmente
Meteo a 15 giorni: occhi puntati sul FORTE RISCALDAMENTO in stratosfera