Terremoto Vanuatu Oceania 21 Dicembre 2012 – Forte scossa M6.6

Terremoto Vanuatu Oceania 21 Dicembre 2012 – Forte scossa in Oceania fortunatamente molto profonda. Ecco i dettagli e le mappe.

Nulla a che fare con la famigerata “fine del mondo” in quanto sono eventi del tutto naturali e normali nel continente oceanico. La scossa è avvenuta, in data locale, il 22 Dicembre alle 09.28 del mattino, corrispondenti alle 23.28 del 21 Dicembre in Italia (data la notevole distanza).
Secondo quanto riportato dall’istituto sismico statiunitense (USGS) la scossa ha raggiunto la magnitudo 6.6 sulla scala Richter ma fortunamente il suo ipocentro è stato localizzato a gran profondità, circa 200 km. Di conseguenza la potenza della scossa tellurica è stata notevolmente smorzata e in superficie non sono stati registrati danni.

Ecco la distanza fra l’epicentro e le più importanti città presenti nei pressi della scossa :

63 km (39 miles) SSW da Sola, Vanuatu
128 km (79 miles) N da Luganville, Vanuatu
388 km (241 miles) NNW da Port-Vila, Vanuatu
723 km (449 miles) N da We, New Caledonia

Terremoto Vanuatu Oceania 21 Dicembre 2012

Terremoto Vanuatu Oceania 21 Dicembre 2012 – Forte scossa M6.6

Sismografi in diretta (Reti IESN e altri centri sismici). Puoi continuare a seguire come di consueto a seguire la situazione dei Terremoti in Italia e nel Mondo, in diretta sia sul nostro sito sia su facebook al seguente indirizzowww.facebook.com/InMeteo. Il monitoraggio live è permesso anche grazie alla nostra NUOVA pagina TERREMOTI IN TEMPO REALE.

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI


Articolo di Raffaele Laricchia


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 17 ottobre 2018 (ultimi terremoti, orario)

Nuova ondata di maltempo verso la Sicilia: attenzione ai fenomeni violenti domani

Previsioni meteo: aumentano le probabilità dell’arrivo del freddo la prossima settimana

MODELLO EUROPEO: si apre un periodo dominato da correnti settentrionali, ecco cosa potrebbe succedere
PREVISIONI METEO: rinforzo dell’alta pressione sull’Europa, poi…