Foresta amazzonica: la deforestazione minaccia la biodiversità dei batteri

Foresta amazzonica: deforestazione provoca perdita di biodiversità di batteri e microbi

La foresta amazzonica è il “polmone” più grande e importante del Pianeta Terra, come molti di voi ben sapranno. Essa rappresenta la meta’ delle foreste pluviali presenti nel mondo e ospita addirittura un terzo (1/3) delle specie viventi in natura. Purtroppo però è soggetta a continue e ignobili opere di deforestazione. Il tasso di diboscamento è di fatti uno dei più alti nel Mondo. Dunque, due primati contrastanti: il secondo decisamente negativo e legato alla scelleratezza dell’uomo.  Un gravissimo impatto che ne consegue e’ la perdita della biodiversita’ microbiologica, un fattore fondamentale per il funzionamento dell’intero ecosistema.

A tal proposito, un gruppo di studiosi, coordinato da Jorge Rodrigues dell’universita’ del Texas di Arlington, ha scoperto in seguito ad un importante studio poi pubblicato sulla rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences”, una preoccupante perdita nella biodiversita’ tra gli organismi microbici, fondamentali per la vita e la capacita’ di adattamento degli ecosistemi che regolano il ritmo vitale nelle foreste.

Foresta amazzonica

Foresta amazzonica: deforestazione provoca perdita di biodiversità dei batteri

I ricercatori hanno analizzato 100 chilometri quadrati di foresta, di cui circa 38 chilometri, all’interno della Fazenda Nova Vida in Rondnia, Brasile, un’area in cui la foresta e’ stata convertita ad uso agricolo. I risultati indicano che la perdita di diversi tipi di comunita’ batteriche conduce ad una omogeneizzazione biotica ed una perdita netta della diversita’ a livello globale. “Sappiamo da tempo che la conversione di foresta pluviale in Amazzonia in terreni adatti all’agricoltura comporta una perdita di biodiversità di piante e animali. Ora sappiamo che anche le comunità microbiche, molto importanti per l’ecosistema, subiscono perdite significative”, ha affermato lo scienziato Jorge Rodrigues. Anche i microbi e i batteri hanno un ruolo fondamentale nei processi ambientali, quali riciclo delle sostanze nutrienti, produzione di acqua pulita e rimozione di sostanze inquinanti, dunque una diminuzione dei batteri stessi potrebbe negativamente influenzare anche tali fattori.


 


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Forti venti in Sicilia: danni e alberi caduti a Palermo, auto danneggiate

Incendio nella notte a Reggio Emilia: brucia una palazzina, 2 morti e 40 intossicati

Meteo Protezione Civile: il bollettino per oggi, 10 Dicembre

FREDDO in prospettiva? La stratosfera manda segnali interessanti…
Ma arriva davvero la NEVE? Dove? Le ultimissime!