Si festeggiano i 40 anni del cellulare: ecco chi fu il primo inventore

Si festeggiano i 40 anni del cellulare. ecco chi fu il primo inventore: Martin Cooper

Si festeggiano i 40 anni del cellulare – Il 2013, appena iniziato, è l’anno in cui si festeggia il quarantesimo compleanno del telefono cellulare. Ebbene si, sono passati ben 40 anni dall’invenzione del primo telefonino, vale a dire il primo dispositivo che permetteva la comunicazione in mobilità, quindi senza utilizzo di fili o altre tecnologie, invenzione che ha senza dubbio segnato la storia nell’ambito della comunicazione e al contempo in ambito tecnologico. Merito fondamentalmente di un grande scienziato, di nome Martin Cooper, che esattamente quarant’anni fa portava a termine una missione che gli era stata affidata dal vice presidente della azienda Motorola John Mitchell: inventare per l’appunto il telefono cellulare. Fu lo stesso scienziato statunitense a compiere la prima telefonata senza fili della storia il 3 aprile del 1973

Si festeggiano i 40 anni del cellulare

Si festeggiano i 40 anni del cellulare, ecco chi fu l’inventore

Ma qual era il suo costo? Costava quasi quattromila dollari (oltre novemila dollari di oggi), dunque un prezzo elevatissimo ma data la portata dell’invenzione assolutamente comprensibile. Venne subito soprannominato “the brick”, il mattone, eppure fu un successo clamoroso. Il telefono cellulare è una delle tecnologie che ha ottenuto il successo più rapido della storia: ci sono voluti 128 anni affinché il telefono fisso raggiungesse il miliardo di utenti; al telefono cellulare sono stati invece sufficienti venti anni per tagliare quel traguardo. E dal 2002 gli utenti nel mondo, pensate, sono raddoppiati ogni due anni.



Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Wirtaten, mai così vicina alla Terra stanotte : cometa di Natale visibile anche a occhio nudo!

Allerta meteo in Toscana per piogge, temporali e anche neve

Temporale su Sidney : il violento downburst colpisce la città, video della tempesta

MODELLO EUROPEO: appare e scompare l’anticiclone russo-siberiano sull’Europa dell’est
Uno sguardo al tempo previsto per la prossima settimana