Google ha ceduto alla Cina: addio censura ricerche

Google ha ceduto alla Cina, eliminando nella sera di ieri il filtro che bloccava alcune ricerche per il motore cinese 

Google ha ceduto alla Cina / Era diventata una “questione di stato”: negli ultimi tempi, Google operava un filtro alle ricerche provenienti dalla Cina. Ora il colosso americano ha rimosso ufficialmente dal suo motore di ricerca cinese la funzione che avvertiva che la parola che si stava cercando poteva essere sensibile per la Cina e per il governo cinese (che portava quindi al blocco della ricerca stessa). Alla base di tale decisione, potrebbero esservi anche dei motivi economici. In una mossa che molti osservatori cinesi della rete hanno definito di ”autocensura”, Google dopo solo sei mesi dall’inizio del nuovo servizio ha deciso così di sospenderlo.

google

google si arrende alla Cina ed elimina il filtro ricerche

La decisione della società di Mountain View di interrompere il servizio, che aiutava gli internauti contro la censura, sarebbe nata alla fine di un lungo e tormentato braccio di ferro con le autorità locali, iniziato lo scorso giugno. La mossa di Google non è però piaciuta agli internauti: sul web cinese sono molti i messaggi, anche da parte di alcuni cinesi stessi, contro l’azienda d’origine californiana, che secondo gli utenti ha perso “la reputazione”, accettando di fatto un’autocensura. Vedremo eventuali ulteriori sviluppi.


Articolo di Francesco Ladisa


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Maltempo e neve in Umbria: auto finisce in fossato a Gualdo Tadino

Terribile incidente in Lombardia: contromano su statale, 6 vittime

Maltempo Abruzzo: neve e ghiaccio causano incidente sulla A24

Nuovo MALTEMPO in arrivo tra mercoledi 19 e giovedì 20 dicembre
L’incognita dell’anticiclone russo-siberiano; riuscirà o meno a svilupparsi?