METEORITE: SONO STATI TROVATI I FRAMMENTI nella zona del Lago Chebarkul

METEORITE: SONO STATI RITROVATI I FRAMMENTI nella zona del Lago Chebarkul / Continua a crescere inesorabilmente il bilancio dei feriti in seguito alla pioggia di frammenti staccatisi dal meteorite che Venerdi’  scorso è entrato in contatto con la bassa atmosfera provocando appunto la caduta di numerose schegge nell’area di Chelyabinsk, sui monti Urali, in Russia. Secondo le ultime stime del ministero della Sanita’, il bilancio è di 1.491 persone ferite, che fin’ora hanno chiesto aiuto a personale medico. Fortunatamente nessuna vittima registrata. Tra i feriti ben 311 bambini. La maggior parte delle persone danneggiate è stata colpita da schegge di vetro, provenienti dalle finestre di edifici, frantumatesi a causa dell’onda d’urto.

Meteorite

Meteorite caduto in Russia: si studiano i frammenti

Frammenti nel lago Chebarkul / Intanto sono stati ritrovati numerosi frammenti, (circa 50, stando alle ultime notizie) del meteorite esploso svariate volte nel suo velocissimo percorso. In particolare sono stati ritrovati dei frammenti da un gruppo di scienziati russi nei pressi del lago Chebarkul, il lago ghiacciato che si ritiene sia stato il luogo dell’impatto. Dubbi su quello che potrebbe essere il frammento più grande e che potrebbe trovarsi sul fondale del lago, ma le ricerche sono state al momento sospese. Da una prima analisi superficiale i frammenti sono costituiti per circa il 10 per cento di ferro, e appartengono al tipo di roccia chiamata condrite, la variazione più comune dei resti di meteorite trovati sulla Terra.


Articolo di Francesco Ladisa


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Protezione Civile: MALTEMPO E NEVICATE domani, ecco il bollettino dettagliato

La Pastiera Napoletana: come si prepara il dolce tipico partenopeo famoso in tutta Italia (video ricetta)

Intensa e rara scossa di terremoto in tennessee: avvertita ad Atlanta

PREVISIONI METEO: rialzo termico nel weekend ma ci sono novità a lungo termine
Meteo a 15 giorni: il tempo di Natale influenzato da stravolgimenti stratosferici?

COMMENTS