DEPRESSIONE E ANORESSIA: un dispositivo nel cervello per curarle

DEPRESSIONE E ANORESSIA: un pacemaker nel cervello per provare a sconfiggere le gravi forme della patologia che affligge tante donne.

Un pacemaker inserito nel cervello potrebbe rappresentare una soluzione estrema ma risolutrice per gravi forme di anoressia. Secondo i medici e i chirurghi che hanno messo a punto lo studio, il dispositivo è in grado di stimolare i centri neurali di ansia e umore.

La stimolazione cerebrale profonda, e quindi un elettroshock, può secondo i medici favorire sensibilmente la cura di questa malattia. Questi hanno utilizzato la risonanza magnetica per identificare una specifica area cerebrale nella quale inserire gli elettrodi collegati a un generatore di impulsi integrato sotto la pelle. Successivamente hanno attivato il dispositivo, precisamente dieci giorni dopo l’intervento d’impianto, misurando alcuni parametri: nel giro di alcuni mesi è stato quindi rilevato che cinque pazienti su sei cominciavano ad acquisire peso.

La sperimentazione è stata condotta dalla University Health Network e a seguire i risultati sono stati illustrati sulla nota rivista medica Lancet

Non solo effetti positivi, però, nell’ambito di questa ricerca. Continua a leggere qui

DEPRESSIONE E ANORESSIA

DEPRESSIONE E ANORESSIA: un dispositivo nel cervello per curarle


Articolo di Francesco Ladisa


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo domani: perturbazione in serata, attese piogge e rovesci

Grandinata storica a Roccalumera: si spala il ghiaccio per liberare le strade [VIDEO]

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 15 dicembre 2018 (ultimi terremoti, orario)

PREVISIONI METEO: l’incognita della neve al nord tra domenica e lunedì
L’informasette: il tempo da lunedì 17 a domenica 23 dicembre

COMMENTS