Ecco la nuova flotta per combattere l’inquinamento delle acque

La flotta contro l’inquinamento marino: Grazie a un esercitazione ufficiale nel mare antistante Civitavecchia (Lazio), il Ministro dell’ambiente Andrea Orlando e le autorità competenti hanno inaugurato il nuovo servizio di pronto intervento per la Protezione del Mare e delle Acque. Il piano è semplice, almeno in apparenza: stazioneranno nei principali porti italiani 35 unità speciali (imbarcazioni) al fine di monitorare al meglio la situazione dei mari (in particolare quelli piu’ a rischio inquinamento). Nel complesso, la flotta è formata da 9 navi d’altura26 navi costiere oltre a diversi battelli minori e di servizio. La flotta dovrà agire in poco tempo dopo un eventuale allarme dato dalle Capitanerie di porto, che presidiano e controllano il mare, in modo da far scattare eventuali allarmi, e quindi attivare le procedure adeguate di intervento.

Ecco la nuova flotta per combattere l'inquinamento delle acque

Arriva la nuova flotta per combattere l’inquinamento delle acque

Con tale servizio, offerto da una società privata e sovvenzionato per l’appunto dal Ministero, si riusciranno a coprire all’incirca 7.500 chilometri di costa italiana, monitorando e, si spera, prevenendo fenomeni dannosi o potenzialmente dannosi per le acque, come il riversamento in mare di sostanze esterne. Il ministro Orlando è entusiasta ed ha affermato: “si tratta di uno strumento importante a favore del nostro Paese, che ci pone all’avanguardia a livello internazionale e che nelle scorse settimane ci ha permesso di bloccare tempestivamente casi gravi di inquinamento, come quello avvenuto a fine luglio nel porto di Salerno”.



Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Maltempo e freddo in Puglia: intenso rovescio di “neve tonda” (graupeln) a Polignano a Mare

Forti venti in Sicilia: danni e alberi caduti a Palermo, auto danneggiate

Incendio nella notte a Reggio Emilia: brucia una palazzina, 2 morti e 40 intossicati

FREDDO in prospettiva? La stratosfera manda segnali interessanti…
Ma arriva davvero la NEVE? Dove? Le ultimissime!