Ciclone Phailin: danni e 23 vittime

Il ciclone Phailin ha impattato fra Sabato e Domenica sull’area orientale dell’India, ma grazie all’evacuazione di quasi un milione di persone, si è riuscito a limitare il numero dei morti e dei feriti, anche se i danni, provocati soprattutto dai forti venti (fino e oltre i 200 km/h) e da onde alte diversi metri sulle zone costiere, sono stati ingenti.

Secondo le ultime notizie locali diffuse, il numero delle vittime sarebbe salito a 23 persone, un dato contenuto se si pensa alle potenzialità distruttive della tempesta, considerata la peggiore in assoluto per l’India da almeno 14 anni a questa parte. I responsabili della Protezione civile indiana hanno dichiarato che 21 di questi sono morti nelle zone dell’ Orissa e ad Andhra Pradesh.

Ciclone Phailin: danni e 23 vittime

Ciclone Phailin: danni e 23 vittime accertate

Nel complesso il passaggio del ciclone ha interessato un’area dell’India orientale abitata da circa nove milioni di persone che hanno in varia misura subito danni. Danneggiate poi le infrastrutture e le colture, molte delle quali erano ancora oggi sommerse dall’acqua, mentre la corrente elettrica sta via via ritornando in tutte le località. Da parte sua infine il Dipartimento indiano di meteorologia (Imd) ha precisato che dopo aver toccato le coste come un ciclone “molto forte”, Phailin ha via via ridotto la sua spinta fino a trasformarsi nel corso di Domenica in tempesta tropicale.



Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, 17 Ottobre

Inondazioni in Texas: crolla ponte nel fiume Llano

Marche : scossa di terremoto moderata avvertita ad Ascoli Piceno – 16 ottobre 2018

MODELLO EUROPEO: l’arrivo del primo FREDDO sul nord-est Europa
MODELLO AMERICANO: uno sguardo al presente per capire il futuro