Allarme VIRUS gigante: arriva dai ghiacciai siberiani

Un team di scienziati (francesci e russi) appartenenti al Cnrs francese ha “riscoperto”, dopo approfonditi studi, un virus ritenuto in letargo da circa 30mila anni, ibernato nei ghiacciai della Siberia. A causa del riscaldamento globale e del conseguente scioglimento di ampie porzioni di ghiaccio, il virus si sarebbe risvegliato, a detta degli esperti. Si tratta del Pithovirus sibericum.

Allarme VIRUS gigante: scoperto nei ghiacciai siberiani

Fiorenza Ascenzi, docente di microbiologia generale alla Università Sapienza di Roma, ha rassicurato sul pericolo per l’uomo: “Ovviamente l’ameba non è sopravvissuta al permafrost per 30mila anni ed è estremamente difficile che questo antico virus scoperto possa di nuovo incontrarne e contaminarne una. Per riprendere il proprio ciclo vitale questi microbi devono ritrovare lo stesso ambiente che li può ospitare. Ma anche se ciò succedesse non sarebbe un pericolo per l’uomo, in quanto è molto difficile che questi virus possano fare i “salti di specie” ossia attaccare un’altra razza”.

Il problema, secondo i ricercatori, è nei nuovi virus che stanno riaffiorando a causa dello scioglimento dei ghiacciai, sia al Circolo Polare Artico che Antartico. L’allarme deriva dal fatto che Pithovirus sibericum è il prototipo di una nuova famiglia, la cui struttura genetica e il ciclo di riproduzione sono simili a quelli di altri grandi virus molti dei quali sono pericolosi per l’uomo o gli animali.

 


Articolo di Francesco Ladisa


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 17 ottobre 2018 (ultimi terremoti, orario)

Nuova ondata di maltempo verso la Sicilia: attenzione ai fenomeni violenti domani

Previsioni meteo: aumentano le probabilità dell’arrivo del freddo la prossima settimana

MODELLO EUROPEO: si apre un periodo dominato da correnti settentrionali, ecco cosa potrebbe succedere
PREVISIONI METEO: rinforzo dell’alta pressione sull’Europa, poi…