2014 EC: asteroide da record in arrivo nella serata del 6 Marzo

Asteroide 2014 EC: è il terzo in poche ore e transiterà “vicinissimo” alla Terra. 

Dopo l’incontro ravvicinato avvenuto ieri con l’asteroide DX110 , questa sera, è atteso il passaggio di un altro, nuovo, asteroide. Si tratta del 2014 EC , così come è stato battezzato dagli esperti, ed è molto più piccolo (le sue dimensioni sono stimate tra i quattro e i 14 metri, probabilmente intorno ai 10 metri) rispetto al DX110. Tuttavia il suo transitare ancor piu’ vicino, ad appena 70 mila chilometri dalla superficie della Terra, compenserà le sue dimensioni, e quindi consentirà uno spettacolo simile a quello di ieri.

Spettacolo che si potrà osservare non ad occhio nudo, ma con apposite strumentazioni. E noi, con tutta probabilità, vi diciamo che anche per questo passaggio, vi sarà l’opportunità di osservare la diretta streaming.

2014 EC: asteroide da record in arrivo nella serata del 6 Marzo

2014 EC: asteroide da record in arrivo nella serata del 6 Marzo

L’astrofisico Gianluca Masi, ha spiegato che: “l’asteroide sarà visibile con attrezzature professionali ma si possono tentare fotografie con strumenti di 25 centimetri di diametro. L’oggetto passerà nelle costellazioni del Sestante e dell’Idra, poi scenderà nella costellazione australe della Macchina Pneumatica”.

Evento raro quello del passaggio di tre asteroidi così ravvicinati dal nostro pianeta: nella prima mattinata di oggi un altro corpo roccioso di pochi metri di diametro è transitato a 165mila chilometri, ieri sera è toccato come detto al DX110, ed ora sarà la volta di questo terzo asteroide, il cui passaggio è previsto dopo le 20.00 di questa sera (massimo avvicinamento verso le 22.30-23.00)



Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Immagini Santa Irene, da scaricare e condividere per fare gli auguri di buon onomastico

Meteo : prossima settimana si piomba in tardo autunno, crollo delle temperature e venti forti!

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, generale stabilità sull’Italia

MODELLO EUROPEO: nuove insidie di tempo instabile sul finire di ottobre
INQUINAMENTO: le contraddizioni delle amministrazioni comunali