4 asteroidi in arrivo verso la Terra: 2014 EP12 il piu’ importante

Periodo eccezionale per il numero di asteroidi che stanno transitando “nei pressi” della Terra. Fra domani, 14 Marzo, e Sabato 15 Marzo, è previsto l’arrivo di 4 NEA, ovvero asteroidi la cui orbita è vicina a quella del nostro pianeta. Si tratta di quattro corpi spaziali non di dimensioni troppo grandi, che transiteranno a distanze relativamente vicine. Distanze comunque di massima sicurezza. Non è certamente evento unico ma comunque non succede di frequente che passino nel giro di circa 24 ore ben 4 asteroidi in prossimità della nostra orbita.

2014 EP12
Mar 14
2.9 LD
33 m
2014 EB25
Mar 14
2.7 LD
16 m
2014 DU22
Mar 14
7.9 LD
60 m
2014 EM
Mar 15
4.3 LD
37 m

Quello piu’ degno di nota (per il rapporto distanza-dimensioni) è sicuramente il 2014 EP12 , che come potete osservare raggiungerà una distanza minima di 2.9 LD (distanza Terra-Luna), quindi circa 1.000.000 di chilometri, e misura circa 33 metri di diametro. Il suo passaggio è previsto per questa notte, e probabilmente avremo a disposizione la diretta dell’osservazione dal telescopio spaziale curato da Gianluca Masi (intorno alla mezzanotte).

4 asteroidi in arrivo verso la Terra: 2014 EP12 il piu' importante

4 asteroidi in arrivo verso la Terra: 2014 EP12 il piu’ importante

Ricordiamo che la categoria degli asteroidi pericolosi (chiamati anche NEA / in inglese NEA) possiede un’orbita che giace tra le 0,983 e 1,3 UA dal Sole. Quando un NEA viene rilevato si provvede a trasmettere i relativi dati all’Minor Planet Center per la catalogazione. Le orbite di alcuni di questi asteroidi intersecano pericolosamente quella della Terra generando un “pericolo collisione”. Gli Stati Uniti, l’Unione europea e altre nazioni stanno monitorando i NEO in un progetto chiamato “Spaceguard”.



Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, 17 Ottobre

Inondazioni in Texas: crolla ponte nel fiume Llano

Marche : scossa di terremoto moderata avvertita ad Ascoli Piceno – 16 ottobre 2018

MODELLO EUROPEO: l’arrivo del primo FREDDO sul nord-est Europa
MODELLO AMERICANO: uno sguardo al presente per capire il futuro