Allarme inquinamento record in Francia: situazione insostenibile

Per tre giorni a Parigi si è superata la soglia massima di allerta inquinamento. Nell’ultimo periodo è sempre piu’ critica la condizione dei bassi strati dell’atmosfera, che risultano caratterizzati da elevata concentrazione di inquinanti: un mix di ozono, biossido di azoto, biossido di zolfo e diverse particelle fini che mettono a serio rischio la salute. Anche altre città francesi hanno lo stesso problema, quindi il ministro dell’ecologia ha deciso che i trasporti pubblici saranno gratuiti fino a domenica sera. Un week end che sta trascorrendo in maniera anomala, con molte persone a piedi o in bicicletta. I milioni di viaggiatori che ogni giorno si spostano nell’area stanno avendo a disposizione gratuitamente metropolitana, bus, treni, anche i servizi di bike-sharing e quelli di condivisione di auto elettriche. Tutto questo per spingere a lasciare a casa l’auto, e limitare così l’inquinamento, che sta rendendo davvero insostenibile l’aria.

Allarme inquinamento record in Francia: situazione insostenibile

Si tratta, a detta degli esperti, del peggior allarme inquinamento dal 2007, in Francia.  Alla base anche del problema inquinamento, o meglio a peggiorare le cose, sicuramente il clima anomalo di quest’inverno, particolarmente mite di giorno, piuttosto freddo di notte, con elevata inversione termica. Una situazione simile per molti aspetti a quella italiana.


Articolo di Francesco Ladisa


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Previsioni Meteo : severa depressione verso il sud, temporali e nubifragi nel week-end

Meteo Protezione Civile domani: ancora alta pressione e nebbie

Scossa di terremoto nello stretto di Messina: avvertita distintamente vicino all’epicentro

PREVISIONI METEO: l’inverno ruba il posto all’autunno, vediamo perché
California: l’incendio più disastroso nella storia degli Stati Uniti