Enorme cratere (500 km) provocato da asteroide gigante scoperto sulla Terra

Scoperto e studiato enorme cratere provocato da impatto asteroide.

Una eccezionale scoperta è stata perfezionata dalla Stanford University. L’enorme cratere in questione era già conosciuto ma in maniera molto approssimativa. Solo ora, dopo numerosi e complessi studi, gli scienziati hanno potuto farsi un’idea piu’ chiara e si può asserire che un enorme asteroide provocò un cratere di circa 500 chilometri di diametro. Un asteroide probabilmente grande 3 o 5 volte il corpo roccioso che fece estinguere successivamente i dinosauri dalla terra. Di dimensioni comprese quindi fra 37-60 km.

Le onde sismiche furono le più violente mai registrate sulla Terra in tempi storici e lo tsunami che ne seguì fu decine di volte più violento rispetto a quello del sisma giapponese nella memoria di tutti noi: queste le stime degli studiosi. L’asteroide si schiantò secondo gli ultimi calcoli circa 3,26 miliardi di anni fa

Anche se gli scienziati avevano già ipotizzato la possibilità dell’esistenza di mega impatti molto antichi, lo studio di cui vi stiamo raccontando ne mette ora in luce uno certo. La zona colpita si trova attualmente nel Sud Africa ed è  nota come Cintura Barberton Greenstone.

Ovviamente l’impatto asteroide-terra creò un ambiente ostile per la vita: il cielo sarebbe diventato rosso caldo, l’atmosfera venne riempita di polvere e gli oceani si misero letteralmente a bollire, ha detto il ricercatore. Cambiamenti climatici profondi e serie di terremoti devastanti (fino al 10° della scala Richter oggi usata, per fare un riferimento) si generarono dopo l’evento.

Asteroide – ricostruzioni. Fonte: www.focus.it


Articolo di Francesco Ladisa


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto Salerno : avvertita moderata scossa zona Albanella, i dati INGV

Maltempo in Toscana: Elsa in piena, allagamenti a Manciano

Meteo Protezione Civile domani: miglioramento delle condizioni meteo, ma ancora instabile su tirreniche

Meteo a 15 giorni: in vista la PIOGGIA, ma non il FREDDO
Le previsioni della PROTEZIONE CIVILE per MERCOLEDI 21 NOVEMBRE