Domani primo “attacco perturbato”: rischio fenomeni estremi e grandinate anche grosse

Nel corso di domani, Venerdì 13 Giugno, avremo già i primi effetti dell’intenso peggioramento atteso nel week end sull’Italia. E si tratterà di “qualcosa di piu'” rispetto ai temporali di calore ancora abbastanza isolati e sporadici che oggi interessando la penisola, prevalentemente le aree interne appenniniche. Fra il pomeriggio e la serata infatti, si avrà l’ingresso di aria piu’ fresca in quota dai quadranti settentrionali che andrà a impattare contro masse d’aria piu’ calda in loco.

Ecco quindi che si svilupperanno rapidamente nuclei temporaleschi anche estesi e di forte intensità, con notevoli velocità verticali in grado di generare grandinate. Dove? le zone a rischio saranno sicuramente le aree interne del Centro a partire dal pomeriggio, ma soprattutto il Nord-Est fra la serata di domani e le ore notturne di Sabato, quando si prevede una severa perturbazione con temporali anche a carattere di nubifragio con colpi di vento oltre i 50 km/h. In particolare attenzione ad Emilia Romagna, specie settori centro-orientali, e Veneto centro-meridionale. In quest’area, come si può vedere anche dalla mappa qui di seguito con gli accumuli previsti, sono attese ingenti precipitazioni e le grandinate potranno risultare intense, anche di grosse dimensioni.

Domani primo “attacco perturbato”: rischio fenomeni estremi e grandinate anche grosse. Attenzione già dal pomeriggio-sera di Venerdì sul Nord-Est.

Il maltempo si estenderà poi nel corso di Sabato a gran parte d’Italia, dispensando temporali e grandinate un pò su tutta la Pianura Padana e gran parte delle regioni centrali, specialmente fra Marche, Umbria, Abruzzo, zone interne di Lazio e Toscana. Per approfondire, puoi visionare le previsioni meteo dettagliate qui.



Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo : ancora forti piogge in Sardegna, domani tante nubi e maltempo in Italia

Meteo Protezione Civile domani: diffusa instabilità sull’Italia

Uragano Leslie flagella le coste del Portogallo : danni enormi a Figueira da Foz

MODELLO EUROPEO: rinforzo dell’alta pressione sull’Europa, instabile al sud
Anticiclone europeo: l’autunno fa un passo indietro, tuttavia…