Previsioni meteo Ferragosto 2014: il tempo a Torino, Milano, Venezia, Firenze, Roma, Napoli, Palermo

Previsioni meteo Ferragosto 2014 – Molte persone trascorreranno il giorno di Ferragosto a mare, ma non mancheranno coloro i quali sceglieranno in via alternativa di visitare e passeggiare nelle piu’ belle città italiane. Dal punto di vista meteorologico Ferragosto dovrebbe regalare, stando agli ultimi aggiornamenti, una giornata splendida sulle regioni centro-meridionali. L’anticiclone sub-tropicale manterrà stabile il tempo e il caldo si farà sentire, anche se non avremo con tutta probabilità eccessi particolari. Solo all’estremo Sud le temperature risulteranno un pò piu’ elevate. Dunque per città come Firenze, Roma, Napoli, Palermo, Bari, Catania, probabili mete per Ferragosto (insieme ad altre città del Centro-Sud), non vi dovrebbero essere problemi e la giornata si potrà trascorrere anche al mare in condizioni ottimali.

Scegli la città : Torino, Milano, Venezia, Firenze, Roma, Napoli, Palermo

Previsioni meteo Ferragosto 2014: bello e caldo al Centro-Sud. Rischio nubi e acquazzoni al Nord.

Piu’ incertezze invece per il Nord, che sarà maggiormente esposto a correnti umide e instabili atlantiche, le quali potrebbero portare rovesci sparsi, soprattutto al Nord-Est, e nuvolosità diffusa su molte regioni. E le temperature, di conseguenza, saranno al di sotto dei 30 gradi, in calo durante le piogge. Si consiglia quindi di informarsi nei prossimi giorni sull’evoluzione prevista. Per consultare le previsioni dettagliate, e il meteo su ogni località , vai alla pagina METEO ITALIA.


VIDEO METEO PER FERRAGOSTO 2014


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo : ancora forti piogge in Sardegna, domani tante nubi e maltempo in Italia

Meteo Protezione Civile domani: diffusa instabilità sull’Italia

Uragano Leslie flagella le coste del Portogallo : danni enormi a Figueira da Foz

MODELLO EUROPEO: rinforzo dell’alta pressione sull’Europa, instabile al sud
Anticiclone europeo: l’autunno fa un passo indietro, tuttavia…