Eruzione Etna 1 Febbraio: forti boati e cenere emessa dal vulcano, la situazione

Eruzione Etna – Una prolungata eruzione dell’Etna è in corso dalla tarda serata di ieri. E’ il nuovo cratere di Sud-Est che è in fermento: dalla sua sommità fuoriescono grandi quantità di fumo e cenere e si stanno susseguendo frequenti boati che risultano avvertibili nella zona del catanese, maggiormente nei comuni prossimi all’edificio vulcanico. Dopo diverse settimane di relativa quiete, l’Etna è tornato quindi a dare spettacolo, malgrado l’eruzione e la fuoriuscita di lava e vapore siano “mascherati” dal maltempo. Il segnale lo avevamo avuto già nella mattinata di ieri, con un repentino innalzamento del tremore vulcanico, precursore di una probabile eruzione che di fatti si è verificata poche ore dopo.

Ecco il grafico del tremore vulcanico, ancora intenso

La cenere emessa dal vulcano, sospinta dai venti sud-occidentali (Libeccio), ha raggiunto addirittura il reggino (cassa Calabria).

 

 

 

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI


Articolo di Francesco Ladisa


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Previsioni meteo: aumentano le probabilità dell’arrivo del freddo la prossima settimana

Maltempo in Basilicata e nel materano: fiumi di fango sulla strada provinciale Cavonica [VIDEO]

Meteo Protezione Civile domani: tempo nel complesso stabile, ma locali piogge ancora presenti

PREVISIONI METEO: rinforzo dell’alta pressione sull’Europa, poi…
Meteo a 15 giorni: l’autunno è deciso a fare sul serio…